Glossario

Investimenti e trading
Diritto Societario e Commerciale
Conti e carte
Tecnologia
Economia
Governance
Mutui
Prestiti

Bail in

Traducibile in inglese come “salvataggio interno”, il termine bail in indica la procedura con la quale, in caso di grave dissesto finanziario di una banca, vengono coinvolti diversi soggetti per colmarne le perdite e ricapitalizzarla. Seguendo l’ordine di azionisti, obbligazionisti secondo livelli decrescenti di subordinazione e infine, se necessario, i correntisti sopra i 100mila euro. Ciascuna di queste categorie di stakeholder della banca viene coinvolta solo se la precedente non è riuscita da sola a ricapitalizzare e. Il bail in è stato deciso con la direttiva europea BRRD del 2014 ed è diventato efficace dal 2014. Il legislatore europeo ha voluto impedire con questa direttiva che i costi dei salvataggi bancari ricadessero su tutti i contribuenti, come accaduto negli anni seguenti il fallimento della banca d’affari statunitense Lehman Brothers.