Glossario

Investimenti e trading
Mutui
Diritto Societario e Commerciale
Conti e carte
Tecnologia
Economia
Governance
Prestiti

Distanze nelle costruzioni

Le distanze nelle costruzioni sono le distanze minime stabilite dalla legge per la costruzione di edifici, da rispettare (salvo determinate eccezioni) per salvaguardare la salute e la sicurezza delle persone. La violazione delle norme ad esse relative comporta il risarcimento del danno causato e l’arretramento degli edifici costruiti in violazione, anche mediante abbattimento parziale o totale degli stessi. In particolare, l’articolo 873 del Codice Civile italiano stabilisce che la distanza minima tra una costruzione e l’altra deve essere di tre metri. I regolamenti locali possono stabilire distanze maggiori.