Glossario

Investimenti e trading
Diritto Societario e Commerciale
Conti e carte
Tecnologia
Economia
Governance
Mutui
Prestiti

Regime di capitalizzazione composta

Nel regime di capitalizzazione composta alla fine di ogni anno gli interessi maturati vengono ricapitalizzati, producendo a loro volta interessi. Per fare un esempio matematico, supponiamo di depositare 100 euro in una banca che remunererà il nostro deposito ad un tasso di interesse i del 10%.

Al termine del primo anno, il nostro montante C sarà uguale a C*(1+i)=100*(1+0,1)=110. Se tenessimo i soldi in banca per più anni, e il tasso di interesse applicato rimanesse invariato, già al secondo anno il nostro montante sarebbe pari a
M2=M1*(1+0,1)=110*(1,1)=121€. Al terzo anno il montante sarà M3=M2*(1+0,1)=121*1,1= 133,1. Generalizzando la formula, il montante in regime di capitalizzazione composta si calcolerà M=C*(1+i)^t, dove t è la durata del nostro investimento.