Enac Puglia – Ente di formazione Canossiano “C. Figliolia”

L’Enac Puglia nasce nel 2004 su proposta della Provincia Religiosa Canossiana “Maria SS. Addolorata” e dell’Associazione ENAC – Ente Nazionale Canossiano. Si tratta di un’associazione senza scopo di lucro e impegnata nella solidarietà sociale a favore delle persone più svantaggiate, in linea con le istituzioni pedagogiche e con lo stile educativo di Santa Maddalena di Canossa.

L’Enac Puglia è un ente accreditato dalla Regione Puglia e ha fatto propri i valori che ispirano l’Ente Nazionale Canossiano e i suoi principali settori d’intervento, che mirano a ridurre lo svantaggio sociale, professionale e di genere.

Associazioni

Le finalità e i valori dell’Enac Puglia

La proposta formativa dell’ente ha lo scopo di concorrere allo sviluppo integrale della persona, in armonia con l’evoluzione sociale. Istruzione e formazione sono solo una parte delle attività dell’Enac Puglia, che offre anche percorsi di orientamento, di aggiornamento o riqualificazione professionale e di inserimento nel mondo del lavoro.

Queste attività si rivolgono in modo particolare alle fasce più deboli, come giovani, donne e persone maggiormente esposte al rischio di emarginazione sociale e/o professionale.

Le attività dell’ente mirano a favorire lo sviluppo integrato del sistema di istruzione e formazione, in linea con le politiche di sviluppo sociale, culturale ed economico del territorio e con le esigenze di piena valorizzazione delle potenzialità umane delle persone.

L’ente promuove inoltre tutti gli studi, le ricerche e le sperimentazioni che contribuiscono al processo di innovazione e miglioramento della qualità dei servizi di istruzione e formazione.

La proficua collaborazione con le istituzioni pubbliche, le istituzioni ecclesiali e le organizzazioni private, ha permesso ad Enac Puglia di realizzare iniziative nazionali e transnazionali, coerenti con la finalità di formazione.

Politiche complessive dell’ente e i principali settori d’intervento

La principale area di lavoro è sempre stato il disagio e lo svantaggio, legato soprattutto al mondo della disoccupazione e delle opportunità individuali e ambientali. Le attività di Enac Puglia si sono quindi concentrate su diversi fronti sempre più consolidati:

  • Obbligo formativo (che oggi rappresenta anche un diritto), con la creazione di percorsi finalizzati alla riduzione e alla prevenzione della dispersione scolastica;
  • Formazione superiore, con la finalità di formare fasce intermedie di lavoratori qualificati secondo gli standard europei, anche attraverso una centratura del programma di intervento sul mercato del lavoro, sul potenziamento delle persone, sul riequilibrio territoriale;
  • Formazione continua, tipica dell’età adulta e fondamentale nella realtà lavorativa di oggi, con lo scopo di riqualificare e “ri-professionalizzare” le persone con corsi di formazione dedicati alle necessità e agli interessi degli utenti;
  • Formazione nell’area dello svantaggio, con interventi finalizzati all’acquisizione di competenze di base e trasversali, funzionali all’inserimento o al reinserimento nel mercato del lavoro.

La sinergia tra Banco BPM ed Enac Puglia

La sinergia tra Banco BPM ed Enac Puglia, ha portato a concreti benefici nell’erogazione delle attività formative dell’ente. Insieme al direttore amministrativo Dario Palma, Banco BPM ha offerto un contribuito con un fido di cassa di 150.000€, che si è rivelato particolarmente utile, visti i lunghi tempi di attesa del contributo pubblico.

Questo contributo ha permesso di attrezzare le cucine per i corsi formativi destinati a studenti dai 14 ai 29 anni. Grazie al corso di formazione, i ragazzi hanno potuto partecipare a fiere ed eventi nazionali e internazionali per la promozione delle specialità culinarie made in Puglia.

Messaggio pubblicitario a finalità promozionale. Per le condizioni contrattuali si rinvia ai fogli informativi e/o alla documentazione contrattuale disponibili sul sito www.bancobpm.it e presso le filiali della Banca. Per l’emissione della carta di debito e della carta di credito la Banca si riserva la valutazione dei requisiti necessari alla concessione e dei massimali di spesa da assegnare alla stessa.

Banco bpm
Associazioni, Cooperative Sociali, Enti Religiosi