Trasparenza e rendicontazione dei progetti di Terzo Settore: il conto corrente come supporto

Quando si parla di rendicontazione e amministrazione, soprattutto a seguito della riforma introdotta con il Codice del Terzo Settore, la precisione richiesta in questo campo diventa sempre più simile a quella prevista nel mondo aziendale. In un contesto in continua evoluzione, come quello attuale, è pertanto importante essere supportati da sistemi professionali che possano adattarsi anche al nuovo mondo digitale.

Sempre di più il terzo settore fa uso di sistemi gestionali, metodi di pagamento e soluzioni di internet banking che trovano normalmente impiego nelle aziende. Uno degli strumenti più importanti in assoluto è il conto corrente, che, tracciando tutte le entrate e le uscite, è una delle migliori soluzioni per monitorare i flussi di cassa.

Associazioni, Cooperative Sociali, Enti Religiosi

L’importanza della trasparenza finanziaria nel terzo settore

Una delle caratteristiche tipiche del terzo settore è quella di realizzare progetti per i quali è di grande importanza rendicontare i fondi raccolti e il loro impiego per il raggiungimento dello scopo del progetto. Possiamo pensare, ad esempio, a un’associazione che raccoglie risorse per la ricerca scientifica per impiegarle nelle attività scientifiche di ricerca di un vaccino, per esempio.

Nell’era dell’informazione, quella in cui viviamo, siamo diventati una società sempre più attenta alla trasparenza. Ora che possiamo ricevere dati su ogni cosa, dal tracciamento della spedizione di un prodotto acquistato online fino all’andamento di Borsa dei listini asiatici, siamo anche diventati più attenti agli impieghi del nostro denaro.

Mettendo insieme questi due fattori si giunge facilmente a dire che per un ente di terzo settore la scelta della tipologia di conto corrente è una scelta importante, che deve permettergli trasparenza oltre che economicità. Questi fattori gli permettono di continuare a svolgere la sua missione nella società contemporanea, che ha sempre più bisogno della sua presenza.

Il conto corrente è un punto di riferimento per la gestione finanziaria di qualunque progetto. Al suo interno contiene tutte le indicazioni più importanti sui flussi di cassa in entrata e in uscita, le realtà con cui si sono avuti scambi di denaro ed è un ottimo punto di partenza per la ricerca delle fatture da fare o ricevere.

Il conto corrente deve essere uno strumento facile da usare, completo e ben organizzato. Le operazioni, anche quelle non ancora contabilizzate, devono essere subito visibili e dettagliate. Le operazioni di internet banking, sia da app che da mobile, devono essere comode e saper soddisfare tutte le proprie necessità.

Quando si può contare sul proprio sistema di internet banking, essere trasparenti diventa molto più semplice. Si può fare prova di qualunque movimento, senza attendere mesi per ricevere un estratto conto cartaceo. Si può dare a chiunque lo richieda una prova certa della destinazione delle uscite e diventa molto più semplice redigere un bilancio o costruire dei report sull’aspetto economico di qualunque progetto.

La proposta di Banco BPM

Banco BPM ha introdotto, ormai da anni, un catalogo prodotti dedicato al terzo settore. La nostra offerta comincia proprio dai conti correnti progettati per essere di massimo supporto in ogni progetto.

Il nostro è un conto completo, che prevede condizioni all-inclusive per tantissime operazioni. Non bisogna più pensare alle commissioni del bonifico, al canone della carta e a tutte le spese extra che fanno lievitare il costo di un conto tradizionale. Siamo felici di poter offrire agli enti del terzo settore una serie di condizioni che non hanno eguali nel panorama italiano.

Grazie a tutte le operazioni già incluse nel canone, prevedere la spesa annuale per il conto corrente diventa estremamente semplice. Sappiamo bene quanto sia importante, quando si formula il budget di un progetto, avere un’idea chiara dei costi da sostenere.

Banco BPM si è dedicato al terzo settore anche costruendo una rete di professionisti che opera in modo specializzato con gli enti non profit. Persone che camminano a fianco dei clienti, parlando la loro stessa lingua e traducendo le loro domande in risposte. Per noi sono un ponte prezioso che connette le realtà del terzo settore al mondo bancario senza attriti e con totale chiarezza.

Il conto corrente di BPM prevede un numero importante di operazioni gratuite ogni mese; a queste si aggiunge un sistema di internet banking completo, disponibile su tutti i dispositivi, con una rendicontazione immediata e facilmente gestibile delle operazioni. I clienti BPM del terzo settore possono anche contare sul supporto di una rete di professionisti specializzati nel settore, pronti a offrire risposte sicure e immediate a qualunque problema.

Tutte queste soluzioni, nel loro insieme, rendono molto semplice reperire e analizzare le informazioni, rendicontare i movimenti e dimostrare tutta la trasparenza che compete a un progetto importante nel terzo settore. È possibile scegliere soluzioni in cui più persone hanno accesso al conto, si possono richiedere carte di debito o di credito senza canone annuo e non ci sono spese extra per il pagamento delle utenze domiciliate.

Messaggio pubblicitario a finalità promozionale. Per le condizioni contrattuali si rinvia ai fogli informativi e/o alla documentazione contrattuale disponibili sul sito www.bancobpm.it e presso le filiali della Banca. Per l’emissione della carta di debito e della carta di credito la Banca si riserva la valutazione dei requisiti necessari alla concessione e dei massimali di spesa da assegnare alla stessa.

Banco bpm
Associazioni, Cooperative Sociali, Enti Religiosi