La Parrocchia dell’Arenella e la statua di Sant’Antonio da Padova

La Parrocchia di Sant’Antonio da Padova, nota anche come Parrocchia dell’Arenella sorge in un luogo suggestivo, all’interno di una vecchia tonnara.

Si racconta che nel XIX secolo sia stata trovata la statuetta di Sant’Antonio bambino da alcuni pescatori della borgata durante una battuta di pesca. I pescatori intesero il ritrovamento come presagio di buona fortuna e portarono il Santo a riva, custodendolo nell’ antica chiesetta ricavata in una grotta sotto la Torre del Rotolo. Per agevolare il culto di quel nuovo simulacro, fu chiesto agli abitanti della vicina Arenella di custodirla nella loro chiesa in attesa della realizzazione della chiesa di Vergine Maria.

Al completamento di questa chiesa, molti anni dopo il prestito, gli abitanti vollero la restituzione della statua ma incontrarono l’opposizione dei pescatori dell’Arenella che ormai ritenevano la statua una loro proprietà. A placare la controversia dovettero intervenire i Florio e i Bordonaro, famiglie proprietarie delle rispettive tonnare, senza tuttavia riuscire nell’intento.  Al termine di una concitata riunione si stabilì che l’Arenella avrebbe dovuto restituire la statua. Si organizzò dunque una processione via mare ma tale cerimonia fu interrotta quasi subito a causa di un forte vento che per poco non rovesciò le barche che accompagnavano il Santo. Si decise dunque di procedere via terra ma si scatenò una tempesta, con tuoni, lampi e pioggia a catinelle, tanto che la statua ritornò in chiesa per la seconda volta.

La volontà del Santo appariva chiara, tuttavia si decise, dietro insistenza dei borgatari di Vergine Maria, di procedere con un terzo esperimento. Si pose la statua su un carro trainato da buoi senza conducente e la si portò al confine tra i due territori ma di nuovo il Santo si diresse verso l’Arenella. A questo punto, fugato ogni dubbio, tutti furono d’accordo nel lasciare la statua al suo posto, intitolando persino a S. Antonio la nuova chiesa, in cui è tutt’ora custodita la statuetta e curata dall’omonima congregazione che dal 1935 tramanda le storie sul Santo che scelse l’Arenella.

La Parrocchia dell’Arenella è cliente di Banco Bpm e ha beneficiato di un finanziamento  per sostenere la ristrutturazione del teatro parrocchiale,  diventato centro di ritrovo dei giovani e cuore pulsante delle attività artistiche e culturali dell’antica borgata marinara.

 

Enti Religiosi

 

 

Messaggio pubblicitario a finalità promozionale. Per le condizioni contrattuali si rinvia ai fogli informativi e/o alla documentazione contrattuale disponibili sul sito www.bancobpm.it e presso le filiali della Banca. Per l’emissione della carta di debito e della carta di credito la Banca si riserva la valutazione dei requisiti necessari alla concessione e dei massimali di spesa da assegnare alla stessa.

Banco bpm
Associazioni, Cooperative Sociali, Enti Religiosi