Banco BPM e Decreto Cura Italia: tutte le misure per la sospensione dei mutui

Banco BPM, per aiutare concretamente i propri clienti in questo periodo di forte emergenza,  ha deciso di offrire la possibilità di richiedere la sospensione delle rate dei mutui per i clienti che stanno subendo un danno economico derivante dall’emergenza Covid – 19 e che non hanno i requisiti per accedere al Fondo di Solidarietà Consap con le innovazioni introdotte dal decreto “Cura Italia” Legge 24 aprile 2020, n. 27.

Nelle prossime righe sono spiegati tutti i dettagli e, in fondo all’articolo, troverai le FAQ nate dalle principali domande che abbiamo ricevuto dai nostri clienti.

Cosa prevede il Fondo di Solidarietà Prima Casa Consap

E’ un provvedimento governativo che prevede, un sostegno a favore dei  mutuatari in difficoltà con il pagamento delle rate del mutuo.

In particolare, è possibile chiedere la sospensione del pagamento delle rate del mutuo per l’acquisto della prima casa, per un periodo complessivo non superiore a 18 mesi.

Per beneficiare di questa sospensione, è necessario

  • Essere titolari di un mutuo di importo erogato non superiore a 400.000€.
  • Aver richiesto il mutuo per comprare una prima casa adibita ad abitazione principale sita in Italia, che non rientri nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9 e che non abbia le caratteristiche di lusso.,

Sono previste anche precise situazioni per poter presentare la richiesta di sospensione:

  • Cessazione del lavoro subordinato o parasubordinato
  • Riconoscimento di invalidità non inferiore all’80%
  • Morte o riconoscimento di handicap grave ovvero di invalidità civile non inferiore all’80%;
  • Sospensione dal lavoro (o riduzione dell’orario di lavoro corrispondente almeno al 20% dell’orario di lavoro complessivo), per un periodo di almeno 30 gg. lavorativi consecutivi, anche in attesa dell’emanazione dei provvedimenti di autorizzazione dei trattamenti di sostegno del reddito
  • Per i liberi professionisti e i lavoratori autonomi, è possibile farne domanda se si è registrato un calo del fatturato non inferiore al 33% rispetto a quello dell’anno precedente. Il calo deve essere calcolato su base trimestrale, in un qualunque trimestre calcolato a partire dal 21 febbraio 2020. Inoltre il calo deve essere imputabile alle restrizioni previste per il contenimento dell’emergenza Coronavirus.

Se il mutuo è cointestato, è sufficiente che almeno uno dei cointestatari si trovi in una di queste situazioni.

Il Fondo di Solidarietà Prima Casa interviene rimborsando alla Banca il 50% degli interessi dovuti dal cliente. Il restante 50% sono a carico di quest’ultimo e saranno rimborsati alla ripresa del pagamento delle rate del finanziamento suddivisi in quote di eguale importo aggiuntive alle rimanenti rate di ammortamento per un periodo pari alla durata residua del mutuo.

La richiesta non potrà essere presentata alla banca se:

  • C’è stato un ritardo del pagamento delle rate superiore a 90 giorni
  • Si è fruito di altre agevolazioni pubbliche
  • C’è una copertura assicurativa che copre l’evento per cui si richiede la sospensione.

Il tempo in cui la Banca è in grado di poter fornire un riscontro alla richiesta del Cliente è di massimo 10*giorni.

(*) l’indicazione si riferisce al tempo massimo stimato per la trasmissione della pratica a Consap e s’intende decorrente dal termine delle attività di verifica della domanda di sospensione, corredata di tutta la documentazione prevista e formalmente corretta. A tale indicazione va sommato il tempo massimo di venti giorni di decorso del silenzio-assenso, stabilito per legge e non dipendente dalla Banca,  per il riscontro della pratica da parte di Consap.

COME RICHIEDERE LA SOSPENSIONE DEL MUTUO PRIMA CASA

Clicca qui e compila la domanda per richiedere la Sospensione Mutuo Prima Casa secondo quanto previsto dal Fondo di Solidarietà CONSAP. Il modulo potrà essere inviato al tuo  Gestore o alla Filiale tramite e-mail.

Clicca qui per il Prospetto esemplificativo degli interessi che maturano nel periodo di sospensione.

L’iniziativa di Banco BPM

Banco BPM ha aderito all’accordo che l’Associazione Bancaria Italia e le principali Associazioni di Consumatori hanno siglato nello scorso mese di aprile. Per i propri clienti che si trovano in difficoltà, Banco BPM prevede la possibilità di richiedere la sospensione dell’intera rata del proprio mutuo o del proprio prestito personale.

I clienti che non sono in possesso dei requisiti necessari per aderire al Fondo di Solidarietà CONSAP, ma che comunque si trovano in difficoltà finanziaria per cause derivanti dall’emergenza sanitaria in corso e intendono fare richiesta alla Banca di sospendere le rate del mutuo per un massimo di 12 mesi, possono compilare la Domanda di sospensione del pagamento delle rate di mutuo.

Per i clienti titolari di un prestito personale erogato direttamente da Banco BPM che intendono fare richiesta alla Banca di sospendere le rate del finanziamento per un massimo di 12 mesi, possono compilare la Domanda di sospensione del pagamento delle rate di prestito personale.

E’ possibile inviare la domanda di sospensione, debitamente compilata e firmata, tramite e-mail al proprio gestore/filiale, allegando un documento di identità valido. In alternativa, la documentazione può essere consegnata in Filiale previo appuntamento.

Clicca qui per consultare il Prospetto esemplificativo degli interessi che maturano nel periodo di sospensione del mutuo ipotecario.

Clicca qui per consultare il Prospetto esemplificativo degli interessi che maturano nel periodo di sospensione del prestito personale.

Ricordiamo che l’accoglimento della richiesta di sospensione è sempre soggetta alla valutazione da parte della Banca.

Ulteriori informazioni e richieste di chiarimenti possono essere fatte contattando il proprio Gestore di riferimento.

Nota importante per i beneficiari del decreto del 2 marzo 2020 destinato ai Comuni della “prima” zona rossa

E’ importante sapere che  i mutuatari residenti nel territorio dei Comuni di Bertonico, Casalpusterlengo, Castelgerundo, Castiglione D’Adda, Codogno, Fombio, Maleo, San Fiorano, Somaglia, Terranova dei Passerini e Vò possono beneficiare di quanto previsto nell’ordinanza della protezione civile  consultabile nell’articolo dedicato.

FAQ

Qui di seguito trovi le risposte alle domande più frequenti che i nostri clienti ci stanno sottoponendo,  poiché interessati alla sospensione del mutuo a causa delle difficoltà derivanti dall’emergenza Coronavirus.

In caso di mutuo cointestato, è possibile accedere al Fondo di Solidarietà Gasparrini anche se solo uno dei cointestatari ha avuto un calo del reddito?
E’ possibile accedere alla Sospensione Commerciale, in presenza di un mutuo con un periodo di ammortamento inferiore ai 12 mesi, se si hanno difficoltà finanziarie a causa dell’emergenza Coronavirus?
La sospensione delle rate è retroattiva?
In caso di mutuo con doppia finalità è possibile accedere al Fondo di Solidarietà Gasparrini?
Per aderire al Fondo di solidarietà Gasparrini è possibile presentare a Banco BPM il modulo disponibile sul sito CONSAP?
Se, al momento della richiesta di sospensione al Fondo di solidarietà Gasparrini, si hanno rate scadute e non pagate oltre il 90° giorno, tali rate saranno incluse nel periodo di sospensione?
Quali tipologie di mutui rientrano nel Fondo di solidarietà Gasparrini?
Il Socio di una Società di Capitali che percepisce reddito dalla Società stessa, rientra nelle casistiche di sospensione previste dal Fondo Gasparrini?
E' possibile presentare un’autocertificazione relativa alla cessazione del rapporto di lavoro subordinato/parasubordinato?
E’ vero che maggiore è il numero di giorni di sospensione dal lavoro e maggiori saranno il numero di rate da poter sospendere?
Se si è lavoratori autonomi o liberi professionisti e si presenta una autocertificazione di riduzione del fatturato, quali parametri verranno presi in esame?
Se si beneficia del Fondo di Solidarietà è possibile avere anche la sospensione della quota relativa agli interessi?
In caso di surroga di un mutuo, inizialmente richiesto ad altro Istituto di credito, è comunque possibile accedere al Fondo di Solidarietà Gasparrini?
Il fondo di solidarietà interviene solo per mutui acquisto prima casa. Qualora l'immobile sia diventato successivamente prima casa del mutuatario si può comunque accedere al fondo di solidarietà?
In caso di lavoratore autonomo i mesi di sospensione delle rate variano in funzione della riduzione del fatturato?
Se il mutuo erogato è di 455.000 Euro, ma comprende le polizze assicurative, senza le quali il mutuo effettivo sarebbe inferiore a 400.000 Euro, è possibile rientrare nel Fondo di solidarietà Gasparrini?
E’ possibile accedere al Fondo di solidarietà Gasparrini anche se in passato si è già beneficiato della Sospensione Commerciale della Banca e si è ora in regola con il pagamento delle rate?
In che modo il Fondo di solidarietà Gasparrini paga il 50% degli interessi?
Cosa vuol dire Sospensione Onerosa dell'intera rata?
Il Decreto Cura Italia parla di cassa integrazione in deroga. Questa è assimilabile alla cassa integrazione straordinaria o ordinaria?
Dove è possibile trovare il numero di finanziamento del Mutuo erogato da Banco BPM?
Nel caso di un mutuo erogato per acquisto prima casa a un richiedente senza reddito (es. figlio) e garante (es. genitore) con reddito è possibile usufruire del Fondo di solidarietà Gasparrini se il garante rientra nei requisiti di ammissibilità?
Le assicurazioni accessorie di qualsiasi tipologia, sottoscritte alla concessione del mutuo, continueranno a essere valide? Se si, gli eventuali addebiti mensili dei premi verranno comunque addebitati?
E' possibile prolungare la sospensione commerciale fino a 18 mesi?
I disoccupati soggetti a contratto di tipo stagionale, rientrano nel Fondo di solidarietà e quindi possono farne richiesta?
Le persone fisiche che ottenevano reddito dalla locazione turistica di immobili adibiti a prima casa, rientrano nel Fondo di solidarietà CONSAP?
Se l'intestatario del mutuo, alla fine della sospensione prevista dal Fondo di Solidarietà, superasse gli 80 anni, è possibile comunque ottenere la sospensione?
In caso di decesso di uno o più garanti si può comunque procedere con la richiesta di sospensione?
Insieme alla domanda di sospensione è necessario fornire la copia dell'atto di mutuo, l’iscrizione ipotecaria e/o l’atto d'acquisto?
Qualora si aderisca al Fondo di solidarietà per un breve periodo, è possibile chiedere una nuova sospensione?
Se si è già usufruito del Fondo di Solidarietà, è possibile richiedere successivamente la Sospensione Commerciale alla Banca?
Una volta richiesta la Sospensione commerciale alla Banca è possibile interromperla prima dello scadere dei 12 mesi?

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. I fogli informativi dei servizi e prodotti sono a disposizione anche presso le filiali della banca.