Come scaricare l’estratto conto della carta di credito

L’utilizzo della carta di credito è ormai sempre più diffuso per i pagamenti quotidiani e per le somme di piccola entità. Il pagamento differito offre numerosi vantaggi e prevede modalità diverse a seconda del tipo di carta utilizzata: carte di credito a saldorevolving o a opzione e carte ricaricabili. In tutti i casi è fondamentale tenere sotto controllo le spese, per non eccedere la propria disponibilità economica e gestire il budget con oculatezza.

L’estratto conto della carta di credito è lo strumento che consente di verificare i movimenti sulla carta, ottenendo un quadro completo delle spese sostenute in un determinato periodo.

Tante carte di credito per tutte le esigenze

Come scaricare e consultare l’estratto conto della carta di credito

L’estratto conto riepiloga le spese effettuate con la carta. Per ogni pagamento è possibile visionare data, descrizione e importo. Il documento consente, inoltre, di controllare l’esistenza di eventuali importi addebitati per errore: in questo caso, per richiedere un rimborso, sarà necessario contattare la propria banca entro 13 mesi dalla data di ricezione.

Per chi utilizza i servizi di internet banking e mobile bankingscaricare l’estratto conto è un’operazione molto semplice che può essere fatta in qualunque momento e in tutta semplicità. Basterà infatti:

  • accedere alla propria area privata tramite sito web o app
  • selezionare la carta di credito che ci interessa tra le varie che si utilizzano
  • cercare nella pagina web il pulsante per scaricare l’estratto conto (ma si può anche semplicemente visualizzare online l’elenco dei movimenti del mese corrente)

Chi non è cliente di una banca online, o con servizi di internet banking, dovrà richiedere l’invio dell’estratto conto cartaceo.

Per sapere quando le spese effettuate con la propria carta di credito verranno addebitate sul conto corrente, è necessario conoscere le condizioni previste dal tipo di strumento utilizzato. Nel caso delle carte a saldo, l’addebito scatta mensilmente in un’unica soluzione mentre le carte revolving prevedono la rateizzazione dell’importo generalmente maggiorato degli interessi. Le carte di credito a opzione consentono, invece, di scegliere la modalità del rimborso optando per una delle due già descritte.

 

Banco bpm
Vuoi maggiori informazioni sulle carte di pagamento?