App per pagare con cellulare e smartphone

Pagare con il cellulare è il modo più “smart” per effettuare transazioni senza contante, grazie allo sviluppo della tecnologia contactless e alla disponibilità di un’ampia varietà di app per pagare con lo smartphone. Le app per pagare con il cellulare sono varie e comprendono, oltre alle più diffuse come PayPal, Apple Pay e Samsung Pay, numerose soluzioni pensate per facilitare i micro pagamenti e gli acquisti online. Ecco una selezione delle più utilizzate.

Tante carte di pagamento per tutte le esigenze

Le app più utili per pagare con il cellulare

Satispay. Consente di definire un budget settimanale per acquistare online e nei negozi convenzionati, ricaricare il telefono e saldare i piccoli debiti inviando denaro ai contatti della propria rubrica. Il budget viene prelevato dal conto corrente bancario associato all’account: in caso di saldo positivo, alla fine della settimana l’importo in eccesso viene ritrasferito sul conto.
MobilePay. Un’altra utile app per pagare con lo smartphone: in questo caso le somme vengono scalate dal credito telefonico o addebitate sul conto telefonico. MobilePay è stata realizzata dai principali operatori italiani di telefonia mobile – Fastweb, Poste Mobile, Telecom Italia Mobile, 3 Italia, Vodafone e Wind – e viene molto usata per l’acquisto delle versioni digitali dei giornali quotidiani. È ideale, in generale, per i micropagamenti.
Vodafone Trasporti. L’applicazione di mobile ticketing di Vodafone è dedicata all’acquisto dei biglietti per il trasporto pubblico e può anche essere utilizzata per pagare i parcheggi nelle grandi città. Per completare l’acquisto è sufficiente selezionare la città e il biglietto, il cui costo verrà scalato dal traffico residuo o addebitato in conto telefonico.
Tinaba. Pensata per condividere denaro a costo zero, permette di inviare anche piccole somme senza commissione e di creare profili business per offrire un’esperienza d’acquisto personalizzata ai propri clienti. Tinaba è ideale anche per dividere una spesa con gli amici o per creare una “cassa comune”, ad esempio per organizzare una festa o per realizzare un progetto personale.
MyCicero. Consente di pagare il parcheggio, acquistare abbonamenti e permessi ZTL e trovare le soluzioni di viaggio più rapide per muoversi coi mezzi pubblici sulle linee urbane, extraurbane e nazionali. Per ricaricare il credito è possibile utilizzare diversi metodi di pagamento fra cui carta di credito, PayPal e Satispay.

Banco bpm
Vuoi maggiori informazioni sulle carte di pagamento?