Bloccare la carta di debito (bancomat): quando e come procedere

Esiste una serie di spiacevoli circostanze per le quali potresti avere la necessità di bloccare la carta di debito (bancomat). I casi nei quali si rende necessaria tale procedura sono:

Ricordatevi che, in tutti e tre i casi, la tempestività è fondamentale per non rischiare perdite economiche anche importanti.

Carte di debito per tutte le esigenze

Come bloccare la carta di debito (bancomat): i passaggi da seguire

  1. La prima cosa che devi fare per bloccare la carta di debito (bancomat) è contattare il numero verde apposito predisposto dalla tua banca. Generalmente questi servizi sono disponibili 24 ore su 24, e il blocco della carta avviene entro pochi minuti dalla richiesta.
  2. In caso di furto o smarrimento della carta, sarà poi necessario:
    • sporgere denuncia presso la stazione di polizia più vicina;
    • inviare alla banca una copia della denuncia, via raccomandata a/r oppure fax o e-mail.

Per fortuna, le carte di debito funzionano solo se associate ad un codice PIN di sicurezza che è strettamente personale: un consiglio basilare per difendersi dai furti, quindi, è quello di non tenere mai il promemoria con il codice PIN vicino alla carta stessa.

Per accorgersi tempestivamente di un’eventuale furto e utilizzo illecito della carta di debito, il consiglio è di monitorare spesso il proprio saldo sul conto corrente.

Nella maggior parte dei casi è possibile farlo velocemente accedendo al proprio internet banking o mobile banking oppure attivando i servizi di email alert e SMS alert che ti avvisano di ogni transazione di denaro avvenuta.

Banco bpm
Vuoi maggiori informazioni sulle carte di pagamento?