Carta Prepagata con Iban: Come Funziona la Carta Conto

I vantaggi di una carta prepagata uniti a quelli di un conto corrente: questa è la carta conto, uno strumento facile e sicuro per effettuare acquisti, prelevare contanti ed eseguire le principali operazioni bancarie.

Carta conto: cos’è

L’espressione “carta conto” sintetizza alla perfezione l’essenza e le funzionalità di questo strumento: si tratta di una carta con IBAN, ovvero una prepagata con cui si possono effettuare tutte le operazioni tipiche di una carta, come pagamenti e prelievi, a cui però è anche collegato un codice IBAN. Solitamente tipico dei conti correnti, qui il codice alfanumerico di 27 cifre è associato ad una carta che non prevede necessariamente l’apertura di un conto in banca.

La carta prepagata con IBAN offre la possibilità di gestire il denaro in modo semplice, sicuro ed economico, offrendo anche a chi non è intestatario di un conto corrente la possibilità di avvicinarsi alle forme di pagamento elettronico. Veloce da richiedere e da attivare (basta infatti un documento di identità e il codice fiscale da presentare alla tua filiale), la carta conto può essere subito utilizzata. Le carte conto, una volta sottoscritte, possono avere un unico intestatario e non è possibile cointestarne il possesso.

Ma come funziona la carta prepagata con IBAN? La carta conto, essendo dotata di IBAN, consente di eseguire le classiche operazioni effettuabili con un conto corrente pur non essendo associata a uno di essi. Sulla carta conto, infatti, può essere accreditato lo stipendio o la pensione, si possono ricevere ed effettuare bonifici, richiedere l’addebito automatico delle bollette (come gas, energia elettrica, acqua, internet), pagare bollettini e F24, ricaricare il cellulare e prelevare contanti presso gli ATM.

Essendo una carta prepagata, il che la differenzia sia dalla carta di debito sia dalla carta di credito, i suoi costi sono generalmente inferiori, non essendo vincolati a un canone associato alla sottoscrizione e gestione di un conto corrente. Inoltre, è uno strumento di pagamento particolarmente sicuro: oltre a rispettare gli standard di sicurezza comuni a tutte le carte, infatti, la carta conto ha l’ulteriore garanzia di avere un saldo totale limitato all’importo ricaricato.

Carte di pagamento per tutte le esigenze

Ricaricare la carta conto

La Carta prepagata con IBAN non è associata ad alcun conto corrente. Perché si possa utilizzare per effettuare qualsiasi tipo di pagamento, dunque, è necessario ricaricarla. Una volta trasferito sulla carta, in caso di prelievi o pagamenti, il denaro verrà direttamente scalato dal saldo totale presente. Perciò per fare acquisti, o per qualsiasi altro trasferimento di denaro, è necessario che l’importo in uscita sia inferiore o uguale al saldo della carta.

Ricaricare una carta prepagata con IBAN è un’operazione facile e veloce che si può fare in diversi modi:

  • presso gli sportelli ATM abilitati, talvolta trasferendo fondi attraverso uno sportello automatico utilizzando i contanti o un’altra carta dello stesso circuito bancario;
  • presso una filiale della banca, versando l’importo desiderato allo sportello in contanti o con addebito in conto corrente o su un’altra carta;
  • online, effettuando il trasferimento di denaro da carte simili o conti correnti all’interno dello stesso circuito bancario utilizzando semplicemente il tuo PC, smartphone o tablet;
  • attraverso un bonifico bancario o postale, anche online;
  • alcune carte prepagate possono essere ricaricate presso tabaccherie e ricevitorie

Cosa si può fare con una carta prepagata con IBAN

Una carta prepagata con IBAN, oltre a svolgere tutte le funzioni tipiche di una carta, come pagamenti e ritiro contanti, grazie al codice IBAN associato può anche ricevere bonifici ed effettuare le principali operazioni bancarie.

Con la carta conto è possibile:

  • eseguire pagamenti tramite POS, anche attraverso il sistema contactless, semplicemente avvicinando la carta o il proprio smartphone al lettore, ovvero senza strisciarla o inserirla nel lettore POS;
  • effettuare acquisti online;
  • prelevare presso gli sportelli ATM;
  • inviare e ricevere bonifici in area SEPA o in tutto il mondo, a seconda della banca emittente;
  • pagare bollettini postali;
  • domiciliare il pagamento delle bollette comunicando il codice IBAN all’ente creditore;
  • effettuare ricariche telefoniche;
  • ricaricare altre prepagate.

 

 

Messaggio pubblicitario a finalità promozionale. Per le condizioni contrattuali si rinvia ai fogli informativi e/o alla documentazione contrattuale disponibili sul sito www.bancobpm.it e presso le filiali della Banca. Per l’emissione della carta di debito e della carta di credito la Banca si riserva la valutazione dei requisiti necessari alla concessione e dei massimali di spesa da assegnare alla stessa.

Banco bpm
Carte di pagamento per tutte le esigenze