Tecnologia contactless e carte di pagamento: come funzionano

11/11/2022

La diffusione della tecnologia contactless è diventata ormai capillare, infatti ormai la maggior parte delle carte di pagamento e dei POS sono abilitati al pagamento “senza contatto”. Grazie a questa modalità di pagamento, non è più necessario inserire nel lettore la carta di pagamento (di credito o di debito) e neppure strisciare la banda magnetica della carta per eseguire la transazione.

Pagare in modalità contactless è un’operazione veloce, che richiede solo qualche secondo, infatti questa funzionalità è molto apprezzata sia dai titolari delle carte di pagamento sia dagli esercenti.

 

Carte di pagamento per tutte le esigenze

Come funzionano le carte di pagamento contactless?

Le carte di pagamento contactless sono normali carte bancarie, ma sono in grado di sfruttare la radiofrequenza per inviare il pagamento senza essere inserite nel lettore POS. Basta infatti avvicinare la carta al lettore e, seguendo le istruzioni fornite, in pochi secondi viene eseguita la transazione.

In genere, rimanendo sotto la soglia di importo definita dall’emittente (per alcune tipologie di carte è 25€ per altre 50€, in ogni caso il limite è indicato nel contratto)  non serve digitare il PIN né firmare lo scontrino e l’operazione alla cassa si conclude in tempi rapidi, senza particolari formalità. Chi vuole scegliere il circuito da utilizzare, deve solo comunicarlo all’esercente prima del pagamento.

Il pagamento contactless è sicuro?

Per eseguire con successo la transazione di denaro bisogna avvicinare la carta contactless a pochi millimetri dal lettore POS. Si tratta di un metodo di pagamento sicuro perché ad ogni utilizzo viene generato un codice di autorizzazione univoco che non può essere sfruttato per nuove transazioni.

In caso di smarrimento o furto della carta, è in ogni caso possibile mettersi in contatto con la banca emittente e bloccarla con effetto immediato, così da evitarne utilizzi non autorizzati.

Il pagamento contactless non funziona: come mai?

Se il pagamento contactless non funziona, il problema potrebbe essere di varia natura. Quando le carte di debito e di credito sono di nuova emissione, in genere per il primo pagamento la modalità contactless non è ancora attiva, ma è necessario inserire la carta nel POS e digitare il PIN. Per i successivi pagamenti si potrà invece pagare con la funzione contactless.

Il mancato funzionamento del contactless potrebbe essere legato anche ad un malfunzionamento della carta, che in questi casi va sostituita. Prima di procedere al pagamento, è bene verificare che il POS sia abilitato per le transazioni contactless, perché in caso contrario sarà necessario inserire la carta nel lettore.

Se il pagamento “senza contatto” chiede la digitazione del PIN,  una delle cause potrebbe essere il superamento dei limiti contactless.

 

Banco bpm
Carte di pagamento per tutte le esigenze
Trova la tua

 

 

Messaggio pubblicitario a finalità promozionale. Per le condizioni contrattuali si rinvia ai fogli informativi e/o alla documentazione contrattuale disponibili sul sito www.bancobpm.it e presso le filiali della Banca. Per l’emissione della carta di debito e della carta di credito la Banca si riserva la valutazione dei requisiti necessari alla concessione e dei massimali di spesa da assegnare alla stessa.