Sospensione mutui nel territorio delle province di Agrigento, Catania, Enna, Messina, Palermo, Ragusa, Siracusa e Trapani.

A seguito delle condizioni metereologiche particolarmente avverse che si sono verificate a partire dal mese di settembre 2019  nel territorio delle province di Agrigento, Catania, Enna, Messina, Palermo, Ragusa, Siracusa e Trapani,  il Consiglio dei Ministri ha dichiarato lo stato di emergenza per 12 mesi per i suddetti territori.

Il  Gruppo Banco BPM esprime tutta la sua solidarietà alle persone coinvolte e recepisce l’ ordinanza disposta dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Protezione Civile grazie alla quale  i soggetti titolari di mutui relativi agli edifici distrutti o resi inagibili anche parzialmente , ovvero alla gestione di attività di natura commerciale ed economica,  possono richiedere una sospensione della rate dei medesimi mutui.

Presentando un’autocertificazione dei danni entro il 31 marzo 2020, verrà data la possibilità di sospendere il mutuo. I mutuatari potranno scegliere liberamente se:

  • Sospendere l’intera rata (sia quota capitale che interessi)
  • Sospendere soltanto la quota capitale, continuando a corrispondere gli interessi nel periodo di sospensione.

La sospensione  potrà durare:

  • Fino all’abitabilità o all’agibilità dell’immobile;
  • Come termine massimo, fino al 20 novembre 2020.

Per tutti i dettagli in merito, invitiamo gli interessati a consultare la comunicazione istituzionale del Gruppo Banco BPM per il territorio delle province di Agrigento, Catania, Enna, Messina, Palermo, Ragusa, Siracusa e Trapani.