Sicurezza informatica: come tutelare l’operatività online della tua azienda [VIDEO]

24.10.2022

Nel vasto mondo del web sono sempre di più le aziende colpite da attacchi di phishing: a volte gli hacker puntano a ottenere informazioni sul conto corrente dell’organizzazione presa di mira, altre volte invece cercano di carpire le credenziali di accesso ai portali aziendali per portare avanti un attacco molto più sofisticato che può cagionare considerevoli danni economici.

Per approfondire l’argomento, guarda questo utile video.

Ricorda: la banca non chiede mai credenziali e codici ai clienti

Banco BPM mette a disposizione avanzati strumenti di sicurezza, ma ricorda che la prima arma di difesa è la consapevolezza in materia di cybersecurity.

Scopriamo insieme quali sono le misure di precauzione da prendere per evitare truffe informatiche come il phishing e le sue varianti.
Innanzitutto, è importante sapere che la banca non chiederà mai a nessuno dell’organizzazione il codice postazione, l’identificativo utente, le password, i pin, e i codici OTP. Questa consapevolezza è il primo e più importante accorgimento che permetterà di riconoscere attività fraudolente e tutelare la sicurezza online della tua azienda.

Inoltre, la tattica su cui fanno maggiormente leva questi criminali è il senso di urgenza. Infatti, la maggior parte dei tentativi di furto di credenziali o phishing usano il pretesto di un pericolo imminente come il blocco del conto o accessi anomali alle aree riservate. È bene diffidare sempre da questo genere di comunicazioni e per qualsiasi dubbio contattare la banca tramite i canali ufficiali.

I principali strumenti utilizzati per adescare potenziali vittime sono email, sms, app di messaggistica e false telefonate: i frodatori ricorrono allo stesso stile comunicativo e adottano i medesimi supporti della banca. È bene non fermarsi alle apparenze e controllare sempre eventuali errori grammaticali o di battitura, anche se si tratta di virgole, e tenere sempre presente che il mittente e il numero chiamante possono essere contraffatti. Prima di cliccare link o rispondere bisogna leggere attentamente le comunicazioni e prestare attenzione a questi dettagli.

Inoltre, nelle nostre comunicazioni, non forniamo mai link di accesso all’area riservata di YouBusiness Web e YouBusiness App.

Tanti servizi digitali per il tuo business

Cybersecurity: le misure da adottare

Ogni volta che si ha un sospetto su potenziali frodi è necessario far riferimento ai numeri ufficiali presenti sul sito. Se invece si è stati oggetto di una truffa, ci si deve rivolgere immediatamente alle Forze dell’Ordine e contattare l’Assistenza Clienti che si attiverà subito per aiutare l’azienda colpita a mettere in sicurezza il servizio online e bloccare, ove necessario e possibile, le disposizioni non riconosciute.

Per rimanere sempre aggiornato sulle misure di sicurezza da adottare nella propria operatività digitale e sui nuovi tentativi di truffa in corso, consulta periodicamente la rubrica Tutela la tua sicurezza sul magazine di BancoBPM.

Banco bpm
Tanti servizi digitali per il tuo business