Agricoltura Sostenibile: cosa significa e quali sono gli incentivi

Soddisfare i fabbisogni senza compromettere la capacità delle generazioni future di fare lo stesso: questa è la grande sfida di oggi, e l’agricoltura sostenibile – oggetto di diverse misure contenute nel Green Deal Europeo – si configura come una delle risposte più efficaci.

Tanti finanziamenti per ogni esigenza

Agricoltura sostenibile: definizione

Per dare una definizione di agricoltura sostenibile è necessario soffermarsi sul concetto contemporaneo di sostenibilità, tema che oggi ricopre un significato importante non solo da un punto di vista ambientale, quindi con l’adozione di sistemi produttivi rispettosi delle risorse naturali, ma anche sociale, volto cioè alla tutela della salute e della qualità della vita dei suoi produttori e di tutta la popolazione.

Partendo da questo presupposto la FAO (l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura) ha infatti dato una definizione completa di agricoltura sostenibile, stilandone i 5 principi cardine:

  • aumentare la produttività, l’occupazione e il valore aggiunto nei sistemi alimentari, garantendo i rifornimenti alimentari e, allo stesso tempo, riducendo i consumi;
  • proteggere e migliorare le risorse naturali;
  • favorire una crescita economica inclusiva, migliorando i mezzi di sussistenza;
  • accrescere la resilienza del mercato agricolo e delle sue comunità, minimizzando l’impatto di eventi esterni come cambiamenti climatici e volatilità del mercato;
  • adattare la governance alle nuove sfide con un sistema legislativo idoneo, equo e trasparente.

Differenza tra agricoltura sostenibile e biologica

Pur basandosi sul medesimo principio (migliorare la qualità dei prodotti e minimizzare l’impatto sull’ambiente), l’agricoltura sostenibile e quella biologica sono due sistemi diversi, che le imprese possono scegliere di adottare anche in maniera complementare.

Se infatti il termine sostenibilità si riferisce all’adozione di metodi e pratiche rispettosi della natura, della salute dell’uomo e del benessere degli animali, l’agricoltura biologica fa un passo in più, poiché si tratta di un sistema produttivo che esclude l’utilizzo di sostanze chimiche sintetiche, OGM e additivi.

L’agricoltura sostenibile è oggetto di grande attenzione sia a livello europeo che nazionale, e le imprese che operano nel settore possono accedere ad una serie di agevolazioni e finanziamenti, finalizzati al miglioramento del sistema produttivo e del prodotto finale.

Quali sono le agevolazioni per l'agricoltura sostenibile

Nonostante i Paesi si trovino ad affrontare un momento storico di difficoltà senza precedenti, non mancano finanziamenti a sostegno dell’agricoltura e delle imprese, a conferma dell’importanza che questo settore ricopre.

È notizia recente che il Fondo internazionale delle Nazioni Unite per lo sviluppo agricolo ha deciso di investire 3,8 miliardi di dollari nello sviluppo delle zone rurali del mondo: si tratta di una cifra importante, che si aggiunge ad altri programmi promossi dal Fondo e che porta l’investimento complessivo a 11 miliardi di dollari per il biennio 2022-2024.

Anche l’Europa fa la sua parte, con un sistema di agevolazioni e contributi a breve e lungo termine: il più significativo è certamente il PSR, il Programma di Sviluppo Rurale incluso nella PAC che finanzia progetti volti a preservare l’ecosistema agricolo e incoraggiare l’uso efficiente delle risorse, riducendo l’impatto ambientale.

L'agricoltura sostenibile nel Recovery Plan

Le imprese attive nel settore agricolo potranno contare anche sul Recovery Plan nazionale, che ha stanziato per la promozione dell’agricoltura sostenibile un budget di 2,8 miliardi di euro, con una particolare attenzione all’ammodernamento dei macchinari agricoli e all’installazione di pannelli ad energia solare.

Uno dei punti cardine del Piano nazionale di ripresa e resilienza riguarda, infatti, la rivoluzione verde e la transizione ecologica, oggetto di un ampio piano logistico che prevede interventi strategici volti soprattutto a:

  • ridurre l’impatto ambientale del sistema dei trasporti nel settore agroalimentare
  • potenziare la capacità di esportazione delle piccole e medie imprese agroalimentari
  • digitalizzare la logistica
  • ridurre gli sprechi alimentari

 

 

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Per le condizioni contrattuali ed economiche si rinvia ai Fogli Informativi disponibili in Filiale e sul sito www.bancobpm.it. L’erogazione dei finanziamenti è subordinata alla normale istruttoria della Banca.

Banco bpm
Tanti finanziamenti per ogni esigenza