3 app per monitorare i titoli in borsa e ottimizzare gli investimenti

Investire in borsa può essere un’attività ad alto rendimento. È bene precisare, però, che i guadagni sono spesso proporzionati al tempo che si è disposti a dedicare allo studio di tecniche e strategie.

Il mercato azionario e quello valutario sono inoltre influenzati da molti fattori, le cui conseguenze si ripercuotono sui relativi titoli; ad esempio un difetto di produzione di un’auto su larga scala fa scendere il prezzo delle azioni della azienda proprietaria, l’aumento del prezzo del petrolio può portare invece a un’oscillazione del dollaro.

Una regola di base che tutti gli aspiranti trader devono seguire è quindi monitorare costantemente l’andamento dei titoli in borsa.

Vai al massimo con il trading Webank

3 app per investire in borsa

Ecco quindi 3 app per investire in borsa da scaricare se si vuole essere sempre aggiornati sulle ultime novità dai mercati finanziari.

1. Investing.com

È una delle app di borsa preferite da chi si occupa di investimentiOffre un calendario economico completo e in costante aggiornamento attraverso cui è possibile, ad esempio, conoscere le date in cui viene reso noto il PIL di una nazione oppure essere informati sulle date delle riunioni delle Banche Centrali (tutte informazioni che influenzano il mercato finanziario e sulla base delle quali è possibile fare previsioni sull’andamento dei titoli). Inoltre questa app mostra una serie di grafici interattivi che permettono di controllare le variazioni dei titoli in tempo reale.

2. Stocktwist

Si tratta di una vera e propria community, all’interno della quale gli utenti possono scambiare opinioni e previsioni circa l’andamento dei titoli in borsa (è stato definito una sorta di “Twitter degli investimenti”). Inoltre, grazie proprio ai messaggi dei membri di questa community è possibile ricevere news relative ai nuovi trend.

3. Acorns

È un’app che si rivolge, in particolar modo, ai piccoli risparmiatori. Il funzionamento è molto semplice: bisogna collegare l’app alla propria carta di credito; ogni volta che si effettua un pagamento, Acorns arrotonda per eccesso la somma spesa ed investe la differenza in un fondo di investimento (ad esempio: l’utente compra una maglia e spende 14,40 euro. Acorns arrotonda la somma a 15 euro ed investe 0,60 centesimi).

Banco bpm
Vuoi maggiori informazioni su risparmio e investimenti?