Surroga del mutuo: cosa accade alle assicurazioni scoppio e incendio?

La surroga del mutuo è un’operazione che permette al cliente di una banca di spostare il finanziamento che ha attivo presso un altro istituto di credito. La scelta di questa operazione avviene in particolare quando le condizioni economiche si prospettano come migliori. Il decreto-legge 31 gennaio 2007, n. 7, noto come Decreto Bersani del 2007, convertito con legge Legge 2 aprile 2007, n. 40, ha reso possibile effettuare questo tipo di procedura bancaria per i clienti con un mutuo in corso, in modo del tutto gratuito.

La procedura prevede che venga trasferita l’iscrizione dell’ipoteca sull’immobile, che passa al nuovo istituto bancario, il quale aprirà al cliente un nuovo mutuo di importo pari al residuo del debito acceso in origine andando contestualmente a estinguere il finanziamento in essere presso la banca surrogata.

Come sappiamo, però, la stipula di un contratto di mutuo su una casa, richiede l’apertura di un’assicurazione scoppio e incendio. Cosa accade quindi all’assicurazione già stipulata in caso di surroga del mutuo? Nelle prossime righe lo scopriremo insieme.

Acquisto o ristrutturazione?

Le assicurazioni scoppio e incendio

Fra le tipologie di assicurazioni dedicate alla casa, le assicurazioni scoppio e incendio fanno parte delle polizze obbligatorie da stipulare quando si apre un contratto di mutuo ipotecario. Questo significa che sono direttamente collegate allo stesso presso la banca in cui è stato concesso il mutuo.

La polizza scoppio e incendio ha la stessa durata del mutuo, in quanto la copertura assicurativa rimane attiva fino a estinzione del mutuo sulla casa con possibilità di versare il premio in un’unica soluzione oppure frazionarlo anno per anno.

Questo significa che se volete procedere alla surroga del mutuo, conviene valutare dettagliatamente le clausole poste nel vostro contratto di mutuo iniziale.

Le procedure da seguire in caso di surroga del mutuo

La procedura più semplice e maggiormente accettata dalla banca è quella che prevede l’estinzione anticipata delle assicurazioni scoppio e incendio.

La seconda alternativa, in caso di surroga del mutuo, è quella che prevede invece il mantenimento della polizza in essere. In questo caso, sarà necessario verificare che le coperture assicurative rispondano alle caratteristiche richieste dal nuovo finanziatore e che la compagnia di assicurazione che ha emesso la polizza effettui la variazione del vincolo a favore della nuova banca.

Cosa fare in caso di surroga del mutuo e premio unico pagato

Quando si parla di polizza assicurativa a “premio unico” si fa riferimento a quella tipologia che prevede il pagamento di questa in un’unica soluzione. Questa formula permette di accedere a prezzi agevolati sulle assicurazioni scoppio e incendio; tuttavia va’ esaminato ogni suo aspetto con attenzione in caso di surroga del mutuo.

In fase di estinzione anticipata del si deve procedere alla richiesta di rimborso della parte del premio non goduta presso la Compagnia la quale sarà tenuta a rimborsare l’importo tramite bonifico bancario.

Un altro aspetto da esaminare è il mantenimento del rapporto qualità prezzo rispetto alla polizza originaria i in quanto si rischia che vengano trattenute le spese amministrative sostenute per l’emissione del contratto e per il rimborso del premio.

In caso di surroga del mutuo e “premio unico” pagato in toto, il firmatario può chiedere sia che lo stesso venga rimborsato, dopo i dovuti calcoli della quota del premio da rimborsare secondo il Regolamento n. 35/10 che stabilisce come la somma da rimborsare debba essere calcolata sulla base della fruizione della stessa, degli anni mancanti alla scadenza della copertura e del capitale assicurato residuo.

In ogni caso stando al Regolamento Ivass n. 40/12 le assicurazioni devono provvedere al rimborso della polizza scoppio incendio o altre garanzie accessorie entro 30 giorni dal momento in cui ricevono la comunicazione di avvenuta surroga del mutuo.

La seconda possibilità, in caso di surroga del mutuo e premio unico, è invece quella di trasferire la copertura assicurativa di scoppio incendio a favore del nuovo istituto bancario presso cui viene trasferito il mutuo restante da pagare sulla casa.

Conclusione

In conclusione, prima di procedere con la richiesta di surroga del mutuo è bene rivolgersi al proprio consulente bancario, al fine di chiarire gli aspetti delle polizze assicurative obbligatorie e facoltative che sono state stipulate in fase di mutuo iniziale. Solo successivamente sarà possibile valutare se chiedere il rimborso della parte non fruita della polizza o il suo trasferimento.

Vuoi sapere di più su come trasferire il tuo mutuo? Visita la guida completa dedicata alla surroga mutuo.

 

 

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Per le condizioni economiche di tutte le tipologie di mutuo fare riferimento alle Informazioni Generali sul Credito Immobiliare offerto a Consumatori disponibili anche presso le filiali della banca.

L’erogazione del finanziamento è subordinata alla normale istruttoria da parte della banca. Il credito è garantito da un’ipoteca sul diritto di proprietà o su altro diritto reale avente per oggetto un bene immobile residenziale.

Banco bpm
Acquisto o ristrutturazione?