Prelevare all’estero con la carta di debito: quali sono i costi aggiuntivi?

Partire all’estero con i contanti è una pratica sempre meno utilizzata e considerata poco sicura. Talvolta si preferisce limitare l’uso del contante per evitare rischi e ricorrere al prelievo con carta di debito (bancomat) all’estero. Prima di partire conviene sempre informarsi presso la propria banca sulla possibilità di utilizzare la carta anche in altri Paesi e sui relativi costi.

Carte di debito per tutte le esigenze

Quando è possibile il prelievo con carta di debito (bancomat) all’estero

Per capire se la carta di debito può essere usata anche all’estero, gli elementi da considerare sono due: il circuito di appartenenza della carta e il paese di destinazioneLe carte di debito più utilizzate viaggiano sui circuiti nazionali Bancomat o PagoBancomat oppure sui circuiti internazionali Visa, Mastercard, Maestro e American Express.

Prima della partenza è bene contattare la propria banca e chiedere se il circuito di appartenenza della propria carta è internazionale e se è accettato nel paese di destinazione. Alcuni Paesi esteri prevedono inoltre dei limiti di prelievo di cui bisogna tenere conto per non rischiare di trovarsi senza contanti.

Per prelevare all’estero con la carta di debito (bancomat) sarà sufficiente inserire la carta nello sportello ATM bancomat e digitare il codice segreto e l’importo desiderato. La procedura è quindi identica rispetto ad un prelievo contanti in Italia.

Quali sono i costi aggiuntivi del prelievo all’estero

A volte prelevare contante all’estero comporta dei costi aggiuntivi. Nell’area SEPA, cioè nella zona Euro, i costi dei prelievi dagli sportelli automatici sono in linea con quelli italiani.

Prelevare in Paesi extra SEPA comporta invece dei costi aggiuntivi per ogni prelievo che oscillano tra i 2,5€ e i 5€. A questi bisogna aggiungere anche una maggiorazione legata al cambio di valuta che si aggira intorno al 2%.

I costi aggiuntivi legati ai prelievi all’estero possono variare da un istituto di credito ad un altro, quindi per essere sempre informato sui costi applicati dalla propria Banca è sempre buona norma consultare i fogli informativi relativi alle carte di pagamento in possesso.

Banco bpm
Tanti conti correnti per tutte le esigenze