Mini prestito online: come funziona e come richiederlo

Un mini prestito online è un prestito  che viene erogato per importi contenuti, in tempi rapidi e con rate mensili molto basse. È una soluzione di prestito che ha il vantaggio principale di poterlo ottenere rapidamente, in modalità digitale senza la necessità di dover specificare il motivo della richiesta.

Generalmente la procedura di approvazione per un piccolo prestito avviene in ventiquattr’ore e altrettanto velocemente si ottiene l’accredito sul conto corrente. È una soluzione finanziaria pratica e veloce che si affianca ai più noti strumenti di finanziamento, come il prestito per la ristrutturazione di una casa  o per il suo acquisto. Al contrario di essi, il mini prestito ha lo scopo di permettere di ottenere piccole somme di denaro attraverso una procedura semplice e rapida da eseguire in autonomia, comodamente dal computer di casa e, solitamente, a tassi vantaggiosi.

Realizza i tuoi progetti!

Mini prestito online: cos’è e come funziona

Può capitare a chiunque di avere un urgente bisogno di liquidità per una spesa importante o imprevista. Il mini prestito nasce proprio per risolvere piccole ma improvvise esigenze economiche come l’acquisto di un master universitario, di un viaggio, il pagamento di uno o più interventi medici o magari dei mobili e/o elettrodomestici per la propria casa.

Il mini prestito rappresenta una forma di credito al consumo  la cui finalità è quella proprio di sostenere delle piccole spese o di rateizzare il pagamento di determinati beni o servizi acquistati. Come qualsiasi altro finanziamento, quindi, anche il mini prestito andrà ripagato secondo un piano di ammortamento con rate mensili.

Soggetti che possono accedere al mini prestito online

Grazie alla sua natura il mini prestito è ottenibile da tutte le categorie di lavoratori: dai dipendenti statali, pubblici e privati ai liberi professionisti e ai pensionati, tutti cioè soggetti che abbiano compiuto i diciotto anni, purché siano in grado di dimostrare una fonte di reddito. Per questo motivo è una tipologia di prestito molto diffusa, grazie anche all’importo ridotto e alla facilità di erogazione.

Mini prestito online: requisiti necessari

Sono molti gli istituti di credito che oggi offrono la possibilità di accedere a un mini prestito, ma per orientarsi tra le diverse proposte online occorre prima di tutto capirne bene il funzionamento.
Anche se ogni banca o istituto finanziario utilizza parametri differenti per concedere il prestito, è comunque sempre richiesta la completa documentazione personale e reddituale.

Per l’erogazione dei mini prestiti è quindi necessario fornire i seguenti documenti:

  • la carta di identità o altro documento di riconoscimento purché sia in corso di validità;
  • il codice fiscale o la tessera sanitaria;
  • il certificato di residenza o il permesso di soggiorno per i cittadini appartenenti all’Unione Europea o per quelli extracomunitari.

Per poter accedere al mini prestito è necessario attestare anche la propria fonte di reddito attraverso la produzione delle due ultime buste paga per i lavoratori dipendenti (in alcuni casi anche il CUD), dei cedolini nel caso di pensionati e l’ultima dichiarazione dei redditi (modello Unico o 730) e il modulo F24 provvisto delle relative ricevute di pagamento per i liberi professionisti.

È fondamentale poi risiedere in Italia e possedere un conto corrente  sul quale, una volta inoltrata la domanda con successo, verrà erogato l’importo richiesto, tramite bonifico.

E’, inoltre, importante non essere schedati come “cattivi pagatori”: avere dei debiti passati insoluti potrebbe inficiare alcuni parametri di giudizio che impedirebbero l’accesso al piccolo finanziamento.

Come richiedere un mini prestito online

Uno dei vantaggi del mini prestito è che può essere richiesto comodamente online, senza che ci sia bisogno di recarsi presso l’ufficio dell’istituto di credito prescelto. Per la richiesta è infatti sufficiente compilare il modulo direttamente in rete seguendo la procedura guidata.

Dopo aver inserito i dati anagrafici richiesti, il reddito mensile netto percepito e le informazioni su eventuali altri prestiti attivi, basterà allegare i documenti richiesti e inoltrare la domanda. È bene dedicare qualche minuto anche alla lettura della documentazione a supporto della richiesta del prestito, in particolare delle condizioni e delle clausole relative al finanziamento poiché potrebbero cambiare da una società all’altra.

L’istituto erogante, una volta istruita la pratica e aver accertato l’esattezza e la corrispondenza della documentazione procederà in tempi rapidissimi (normalmente entro le 24 h) alla concessione del prestito.

Mini prestito online: semplice e vantaggioso

Possiamo concludere dicendo che richiedere un piccolo prestito dal proprio pc risulta davvero facile, comodo e immediato, ma nella giungla digitale dei prodotti offerti è bene affidarsi a piattaforme sicure.

Prima di richiedere il finanziamento è bene ricordare che l’istituto valuterà i seguenti parametri: la presenza del reddito, l’età limite, il tasso di interesse applicato e le rate mensili (l’INPS ad esempio prevede la restituzione del prestito valutando anche la cessione del quinto).

L’essere o meno cattivi pagatori per alcuni istituti può essere più rilevante che per altri. Anche l’importo minimo e massimo di erogazione varia da un istituto all’altro come la modalità del rimborso.

Molti istituti non prevedono le Spese di Istruttoria Pratica e le spese di gestione e offrono eventuali coperture assicurative la cui sottoscrizione è facoltativa. Alcuni istituti garantiscono l’assegnazione del prestito già entro 24 ore dall’avvenuta accettazione della richiesta ma le tempistiche, anche in questo caso, possono variare in base all’istituto finanziario prescelto.

 

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Per le condizioni economiche di tutte le tipologie di mutuo fare riferimento alle Informazioni Generali sul Credito Immobiliare offerto a Consumatori disponibili presso le filiali della banca e sul sito bancobpm.it alla sezione “Trasparenza”.

L’erogazione del finanziamento è subordinata alla normale istruttoria da parte della banca. Il credito è garantito da un’ipoteca sul diritto di proprietà o su altro diritto reale avente per oggetto un bene immobile residenziale.

Per quanto riguarda i prodotti Ducato ricordiamo che la richiesta di prestito è soggetta ad approvazione di Agos Ducato.

Sul sito www.bancobpm.it e in filiale sono disponibili gratuitamente su richiesta della clientela il modulo “informazioni europee di base sul credito ai consumatori” (S.e.c.c.i.) e la copia del testo contrattuale. La flessibilità può essere esercitata nel rispetto dei limiti contrattualmente previsti, in caso di regolarità dei pagamenti e rimborso tramite addebito diretto in conto corrente SDD.

Banco bpm
Realizza i tuoi progetti!