Pre-perizia: uno strumento di tutela per chi acquista casa

Per muoversi al meglio nel mondo dei mutui ci sono alcuni accorgimenti molto utili, che regolarmente pubblichiamo in questa sezione del nostro blog. Oggi, in particolare, ne scopriremo uno molto sottovalutato che può fare davvero la differenza.

Si tratta della pre-perizia: uno strumento che scongiura il rischio di ritrovarsi con un immobile pagato troppo che sbarra la strada all’ottenimento del mutuo.

In Italia è ancora un’operazione rara, ma i più avveduti se ne servono già. Specie in un momento come questo, in cui il mercato immobiliare non è propriamente florido, una pre-perizia è più utile che mai.

Vorresti cambiare il tuo mutuo?

Cos’è la pre-perizia?

Cominciamo dalle definizioni.

Una perizia immobiliare è un’operazione condotta da un perito, cioè una persona esperta del settore e della zona che può stimare con precisione il valore di una casa. Normalmente la banca si serve di questo strumento, prima di concedere un mutuo, per capire se il valore della garanzia offerta dall’ipoteca sia compatibile con l’importo richiesto dal mutuatario.

Una pre-perizia, invece, viene richiesta direttamente dalla persona interessata a comprare l’immobile e poi ad accendere il relativo mutuo. Anche in questo caso il perito andrà a fare tutte le valutazioni necessarie sul valore dell’immobile, sulla spesa necessaria per i lavori e così via, in modo da fornire informazioni preziose a chi vuole comprare la casa.

I tempi, i costi e le modalità sono sostanzialmente sempre gli stessi. Il costo di una pre-perizia oscilla normalmente tra i 200 e i 600 euro, a cui possono aggiungersi le spese di viaggio se si sceglie un professionista che opera lontano dall’immobile in oggetto.

Avere una pre-perizia in mano è utile sia nei rapporti verso il venditore, sia nei rapporti verso la banca. Nel prossimo paragrafo parleremo meglio proprio di questo, cioè delle buone motivazioni per investire su una pre-perizia.

I 4 buoni motivi per fare una pre-perizia

Ci sono sostanzialmente quattro buone ragioni per rivolgersi a un perito ancora prima di fare una richiesta di mutuo.

La prima riguarda il prezzo di acquisto dell’immobile. Chiaramente nessuno vuole ritrovarsi a pagare una somma esagerata rispetto al reale valore di mercato di una casa. Avere la relazione di un perito è un elemento molto forte per negoziare il prezzo di vendita. Se il perito stima un valore di 200.000 euro, ad esempio, sarà molto difficile per il venditore sostenere che il suo immobile ne valga 250.000.

Il secondo motivo riguarda il mutuo. Come abbiamo già accennato, la prima garanzia che una banca valuta quando prende in esame una richiesta di mutuo è l’ipoteca sull’immobile. Se si chiede un mutuo esagerato rispetto al valore della garanzia ipotecaria, è molto facile che la richiesta venga respinta. Considerando che la banca stima il valore di un immobile usando una perizia, è meglio anticipare la sua risposta con una pre-perizia.

Il terzo motivo, invece, ha a che fare con i difetti dell’immobile. Molto spesso un occhio non allenato non li riconosce, specie quando dall’altra parte un bravo agente immobiliare (o ancor di più un home stager) hanno fatto di tutto per valorizzare l’immobile. Essendo il loro lavoro, è assolutamente giusto che lo facciano. Dall’altra parte, però, per chi compra è meglio essere tutelati dal parere critico di un esperto.

Il quarto e ultimo motivo da citare riguarda le spese necessarie per i lavori di ristrutturazione, manutenzione o miglioramento dell’immobile. Un perito può aiutarci a stimare tutti questi costi, in modo da poter calibrare meglio l’importo richiesto attraverso il mutuo.

Non basta l’agente immobiliare?

Chi viene assistito nell’acquisto da un agente immobiliare si ritroverà già l’ausilio di un professionista del settore. Sicuramente un bravo agente avrà un’idea dei costi necessari per la ristrutturazione e sarà in grado di notare gli eventuali difetti della casa.

Un perito, dall’altra parte, offre anche uno studio approfondito delle carte dell’immobile che normalmente non compete all’agente immobiliare. Questo ci mette al riparo anche da eventuali abusivismi o strutture che non sono a norma.

In alcuni casi, poi, si ha a che fare con immobili particolari che possono avere particolare pregio o valore storico. In questi casi è ancora più utile avere il parere di un perito che sia, possibilmente, esperto di tale categoria di immobili.

Banco bpm
Vorresti cambiare il tuo mutuo?