Richiedere un mutuo: meglio rivolgersi a una banca tradizionale o online?

Mutui classici, canali nuovi. I mutui ipotecari, nel corso dei decenni, sono rimasti in gran parte invariati e rimangono ancora estremamente diffusi in Italia. La più grande onda di novità nel settore è stata internet, che in realtà ha portato più in generale al cambiamento di tutto il mondo della finanza.

Pagare le bollette dal telefono, inviare bonifici dal computer e confrontare le assicurazioni su un comparatore di offerte non sono più cose nuove. Così anche il mondo dei mutui ha visto nascere sempre più proposte interamente digitali.

Vista l’offerta, nasce spontanea la domanda: conviene chiedere un mutuo online, oppure è meglio scegliere una banca tradizionale? Oggi vogliamo fare un confronto oggettivo e imparziale tra le due soluzioni.

Vorresti cambiare il tuo mutuo?

Mutuo online: il vantaggio dei costi bassi

Il mutuo online è solitamente meno oneroso di quello che si può ottenere presso un istituto di credito tradizionale. Il motivo, logicamente, deriva dai minori servizi e dalla mancanza di una presenza sul territorio.

Una banca online ha una struttura di costi decisamente più contenuta. Molti ruoli che si ripetono tra le filiali di una banca tradizionale, a conti fatti, vengono accentrati in una sola figura nella versione online. Anche il costo operativo delle filiali stesse (bollette, manutenzione, pulizie, ecc.) viene a mancare, riflettendosi sul mutuatario e sul suo contratto.

Le banche online, in particolare, riescono a offrire condizioni particolarmente vantaggiose su due fronti:

Non necessariamente andremo a risparmiare sull’assicurazione, sulla perizia e sul notaio, che anzi prevedono solitamente gli stessi costi.

Sicuramente il risparmio c’è, almeno volendo fare una media tra le proposte attualmente disponibili.

Un ulteriore vantaggio riguarda i tempi di approvazione della richiesta di mutuo; solitamente le richieste vengono elaborate molto rapidamente, con una risposta alla fattibilità dell’operazione quasi immediata.

Gli step necessari per vedere approvato il mutuo non diminuiscono, ma molti di questi vengono elaborati da algoritmi che forniscono subito le risposte all’utente.

In cambio di questi vantaggi, però, il mutuatario sacrifica tutti i servizi e l’assistenza che offre una banca tradizionale.

Banca tradizionale: assistenza, flessibilità e niente imprevisti

Se il mutuo online fosse una scelta conveniente per tutti, da fare quasi ad occhi chiusi, oggi non avremmo più i mutui tradizionali. A conti fatti, però, questi rappresentano ancora la grande maggioranza e hanno tutt’altro che fatto il loro corso.

Un mutuo non è un’operazione che si fa tutti i giorni. Si tratta di un contratto a lungo termine, con grandi somme coinvolte, ricco di tecnicismi e di questioni che non tutti conoscono.

Il grande vantaggio di una banca tradizionale è l’assistenza che può offrire ai suoi clienti. Sia in filiale che in via telematica, gli istituti di credito “classici” sono mediamente molto più veloci e disponibili. Offrono consulenze, si impegnano a risolvere ogni problema e hanno a cuore i loro clienti.

Chi è cliente di una banca da qualche anno lo sa. Nel tempo si crea un rapporto personale, per cui chi lavora in filiale impara a conoscere il suo cliente e a trovare le migliori risposte possibili alle sue esigenze.

Il vantaggio della sicurezza ha un costo, questo è evidente. Le banche tradizionali si impegnano a sostenere il lavoro sul territorio, fanno grandi investimenti nelle filiali e costruiscono sistemi capillari di assistenza al cliente. Chi lavora in filiale è sempre molto formato, sia sul mondo dei mutui in generale che sulle proposte specifiche della banca.

I tempi di approvazione sono un pochino più lenti, ma la discrezione umana in molti casi funziona ancora meglio degli algoritmi. Il mondo dei mutui online è diverso, ma non necessariamente migliore.

Quale soluzione conviene di più?

La risposta a questa domanda è strettamente personale. Ci sono mutuatari che propendono per il mutuo online, mentre altri scelgono l’insieme di servizi e assistenza offerti dalle banche tradizionali.

Sicuramente gioca un ruolo anche la dimestichezza con la tecnologia; chi non è pratico di internet farà sicuramente meglio a rivolgersi ad una banca tradizionale.

Qualcun altro, invece, è laureato in Economia o ne è appassionato. Sa tutto di mutui, conosce ogni sfaccettatura del settore e non ha assolutamente bisogno di assistenza. In questo caso è scontato che il mutuo online sia una soluzione migliore.

Ci sono tante sfumature tra questi due esempi, ognuna delle quali troverà la sua risposta in base a ciò che reputa più importante. Il nostro consiglio, in ogni caso, è quello di fare sempre un confronto tra più proposte possibile e di non scartare mai in partenza nessuna strada.

Banco bpm
Vorresti cambiare il tuo mutuo?