Ridurre i tempi di delibera del mutuo: consigli utili

I tempi di approvazione di un mutuo possono essere molto lunghi, anche diversi mesi. Per questo, se vogliamo ridurre i tempi di delibera, dobbiamo attivarci e utilizzare tutti gli strumenti che abbiamo a disposizione.

La buona notizia, per i mutuatari, è che le banche si sono già attivate per ridurre i tempi di approvazione. Gli istituti di credito, sempre più coscienti di quanto sia importante il tempo per i loro clienti, hanno iniziato a lavorare su delle formule che permettono di avere tutta la documentazione pronta in meno di un mese.

Vorresti cambiare il tuo mutuo?

Il mutuo veloce

Il mutuo veloce è il risultato di tutti questi sforzi per aumentare la velocità del processo di approvazione. Funziona in un modo molto semplice, che non prevede svantaggi rispetto all’iter tradizionale.

La caratteristica principale di questa formula sono i pre-requisiti. Le banche permettono di verificare facilmente, spesso anche sui loro siti web, se il cliente ha le garanzie necessarie per poter ottenere l’approvazione del mutuo. Il mutuatario può verificare in autonomia se la sua situazione soddisfa i diversi criteri, ed in caso può subito fare richiesta per un controllo.

L’istituto di credito si attiva subito per verificare che il richiedente abbia, effettivamente, tutte le carte in regola per poter vedere approvata la sua richiesta di mutuo. Già in 5-10 giorni si può ottenere la pre-approvazione del finanziamento, e in altre due settimane si svolgono le verifiche per il via libera definitivo.

Anche con un mutuo veloce è necessario effettuare la perizia, ed aspettare che il notaio fissi un appuntamento nel quale effettuare il rogito e l’iscrizione dell’ipoteca sull’immobile.

Tutto il processo di approvazione prevede gli stessi passaggi di un mutuo tradizionale; grazie alla pre-approvazione e alla verifica autonoma dei requisiti del mutuatario, però, i tempi spesi in controlli e appuntamenti si abbassano notevolmente.

Questa formula è già molto popolare, ad esempio, negli Stati Uniti. In Italia esiste da relativamente poco tempo, ma ha già raccolto un gran numero di adesioni.

I vantaggi del mutuo veloce

Il primo vantaggio di questa formula è che permette, già dopo la pre-approvazione, di poter avvisare il notaio per fissare un appuntamento. In questo modo, se le altre verifiche vanno a buon fine, si riescono a firmare l’atto di vendita e di mutuo pochi giorni dopo la perizia

La pre-approvazione, comunque, non va confusa con l’erogazione. Quando la banca pre-approva il mutuo sta soltanto affermando che il mutuatario ha abbastanza garanzie da poter vedere approvata la sua richiesta di mutuo. La perizia può comunque ostacolare il processo, se il valore di mercato dell’immobile è notevolmente inferiore al mutuo richiesto.

Il secondo vantaggio è che fornisce una risposta veloce non soltanto all’acquirente, ma anche a chi sta vendendo la sua casa.

Spesso si firmano dei preliminari di compravendita o delle proposte d’acquisto che vengono subordinati all’ottenimento del mutuo. Questo significa che finché la banca non dà una risposta all’aspirante mutuatario, anche il proprietario di casa non ha certezze.

Allo stesso tempo non abbiamo svantaggi, il che rende questa formula vincente sotto ogni punto di vista. Al più, potremmo avere il problema di lasciare poco tempo per il trasloco a chi vende la casa.

Consigli utili per quando si abbreviano i tempi del mutuo

Abbreviare le tempistiche può sicuramente essere interessante, ma dall’altra parte la fretta è cattiva consigliera. Ci sono alcuni errori che dobbiamo evitare quando optiamo per un mutuo veloce, o comunque quando abbiamo fretta di vedere erogata la somma che ci interessa.

Il primo errore è quello di non fare abbastanza ricerca, quindi di non confrontare abbastanza offerte per poter definire quale sia la migliore. Dobbiamo sempre ricordarci che il mutuo è un impegno che dura per tanti anni, quindi la scelta non va mai fatta soltanto sulla base della fretta.

Un secondo errore è quello di non valutare correttamente l’immobile su cui vogliamo iscrivere l’ipoteca, di nuovo perché abbiamo fretta di trasferirci e di ottenere l’erogazione del mutuo in tempi stretti.

Anche se la banca può dare un responso molto rapidamente sulle garanzie del mutuatario, la perizia rimane uno step fondamentale. Se nel corso della perizia dovessero emergere dei fattori per i quali non è possibile approvare il mutuo, i nostri sforzi non saranno serviti a nulla. In più ci troveremo comunque a far fronte ai costi della perizia stessa.

Per questo sì, il mutuo veloce è una soluzione interessante e pratica che risponde al bisogno di ottenere in fretta la somma con cui comprare casa. Dall’altra parte, non deve essere uno sprone ad agire in fretta e senza tener conto di tutti gli aspetti importanti delle nostre decisioni.

Banco bpm
Tanti conti correnti per tutte le esigenze