Pagare con cellulare e smartphone: ecco come fare

Sono ormai lontani i tempi in cui il denaro contante rappresentava l’unica forma possibile di pagamento. Dopo la prima e significativa svolta dell’online banking, si è affermata un’ulteriore rivoluzione: i pagamenti realizzati tramite un’app bancaria per smartphone. I vantaggi rappresentati da tale modalità sono facilmente identificabili: comodità, poiché è possibile effettuare operazioni in qualunque momento, a prescindere dal luogo in cui ci si trovi, ed immediatezza, in quanto le procedure sono molto semplici e richiedono pochi ed intuitivi passaggi.

Del resto, quanti di noi oggi si spostano senza avere il proprio smartphone a portata di mano?

Scopri tutti i conti

Pagare con il cellulare: dal pagamento delle utenze ai trasferimenti di denaro “person-to-person”

Pagare con il cellulare è assolutamente semplice e le operazioni effettuabili in mobilità coprono l’intera gamma dei pagamenti che fanno parte della routine quotidiana:

  • Il primo esempio è rappresentato dai bonifici bancari: con pochi tap sarà possibile recapitare la somma di denaro desiderata al destinatario scelto, a patto chiaramente di disporre delle sue coordinate bancarie, codice IBAN in primis.
  • In secondo luogo, è possibile pagare tramite smartphone i diversi bollettini: tra i più comuni, è impossibile non citare il MAV, il RAV e il bollo dell’auto. Anche le imposte rientrano in questa casistica.
  • Proseguendo, ci lasciamo alle spalle i tempi delle infinite code in posta. È infatti possibile effettuare il pagamento delle utenze: i sistemi più evoluti consentono tale operazione con una semplice foto, grazie all’impiego di QR code.

Infine, impossibile non citare le ricariche, con riferimento sia alla vostra carta prepagata sia al vostro telefono cellulare. Nel primo caso, sarà possibile trasferire la somma di denaro prescelta alla propria carta, con effetto pressoché immediato. Se volete effettuare una ricarica telefonica, invece, potrete farlo indipendentemente da quale sia il vostro operatore.

Si stanno inoltre affermando nuove frontiere, che fino a poco tempo fa sarebbero sembrate ipotesi fantascientifiche: è il caso, ad esempio, degli innovativi pagamenti digitali attraverso servizi come Google Pay e Apple Pay, utilissimi per pagare con smartphone, oppure dei prelievi in modalità cardless. Anche senza la carta di pagamento puoi prelevare in modalità cardless presso gli sportelli ATM abilitati. I codici temporanei per confermare l’operazione vengono forniti dall’app.

 

Banco bpm
Tanti conti correnti per tutte le esigenze

Come richiedere e scaricare l’estratto conto

Di norma le banche inviano l’estratto conto al cliente una volta l’anno e il documento viene inviato per posta oppure è accessibile attraverso i servizi di internet banking. .

Il cliente può in ogni caso inviare una richiesta di estratto conto bancario durante tutto l’anno oppure chiedere di riceverlo con una cadenza prefissata, ad esempio ogni tre o sei mesi.

Il modo più comodo per non perdere mai di vista i dettagli sull’operatività del conto è quello di consultare l’estratto conto online, modalità che solitamente permette di risparmiare sulle spese postali addebitate per l’invio del documento in formato cartaceo.

Anche le spese delle carte di pagamento meritano la giusta attenzione ed è infatti consigliabile scaricarne periodicamente l’estratto conto.