Continuità dei servizi e priorità alla sicurezza: le garanzie di Banco BPM durante l’emergenza Covid-19

L’emergenza sanitaria del Covid-19 sta toccando moltissimi settori dell’economia e anche i servizi che sono considerati essenziali, come quelli bancari, sono attraversati da importanti cambiamenti. Banco BPM continua a garantire tutti i propri servizi alla clientela privata e business, ma con alcuni accorgimenti necessari per tutelare la loro sicurezza e quella dei 22mila dipendenti.

Il boom dei servizi bancari digitali

Banco BPM conta oltre 1.700 filiali su tutto il territorio nazionale ma, per garantire la sicurezza di clienti e colleghi, ha disposto la chiusura temporanea di 600 fra le filiali di minore dimensione.  Oltre 350 aprono due volte la settimana. Nelle circa 800 restanti, quelle di maggiore dimensione, i dipendenti lavorano con turni settimanali per agevolare i colleghi e il rispetto delle misure di prevenzione sanitaria per colleghi e clienti.. Tutte le filiali attive ricevono solo su appuntamento ed esclusivamente per servizi che non possono essere gestiti online, al telefono o dagli sportelli automatici;

Non è cambiata solo l’operatività in filiale, ma anche le abitudini degli stessi clienti, che adesso utilizzano sempre più spesso i servizi di home banking (YouWeb) e l’app (YouApp). Anche gli sportelli ATM evoluti di Banco BPM sono una valida alternativa alle operazioni in filiale, infatti il 40% dell’operatività passa proprio attraverso questo canale.

Da casa è possibile accedere a un ampio set di informazioni, comprese quelle sul proprio portafoglio titoli e sui mercati. Sul nostro sito web e sui nostri canali social sono presenti tutte le principali informazioni relative ai servizi, filiali e soluzioni della nostra Banca.

Consulenza finanziaria personalizzata, anche da remoto

L’impatto di momenti di crisi, come quello determinato dall’emergenza sanitaria in corso, porta storicamente a un’elevata volatilità e a una significativa discesa dei prezzi. I mercati, infatti, soffrono dell’incertezza del futuro e in particolare del non riuscire a quantificare con esattezza gli effetti reali di questa situazione. Occorre però ricordare che, come accaduto a fronte di altri momenti di crisi verificatisi in passato, alla caduta dei mercati finanziari hanno fatto seguito momenti di recupero, durante i quali si è riusciti ad accrescere il proprio patrimonio.

Risulta dunque essenziale affrontare con razionalità il momento di attuale volatilità avvalendosi del supporto e della consulenza di professionisti del settore, che mettono a disposizione le proprie competenze per interpretare lo scenario di mercato e cogliere le opportunità che possono emergere da tali situazioni.

I Gestori e le filiali di Banco BPM sono a disposizione dei clienti, anche da remoto, per offrire una visione dello scenario, analizzare i portafogli d’investimento e valutarne l’allineamento rispetto agli obiettivi finanziari e agli orizzonti temporali di ciascuno.

Il supporto di Banco BPM per le imprese...

La crisi sanitaria globale avrà un inevitabile impatto su moltissime imprese e in diversi settori, dai trasporti al turismo, dalle società di servizi agli esercizi commerciali. Banco BPM sta facendo la sua parte per supportare le imprese in difficoltà, varando una serie di iniziative – coordinate con quelle del mondo associativo/industriale e del credito – al fine di fornire un aiuto concreto con riferimento sia alla situazione attuale sia allo scenario di medio periodo.

Rispetto alla situazione di emergenza contingente, Banco BPM ha definito alcuni interventi straordinari ed urgenti:

  • la proroga per 60 giorni di tutti gli anticipi Italia ed Estero in scadenza per i quali non perverranno i relativi pagamenti;
  • la sospensione temporanea fino al 26 di aprile delle rate di rimborso di marzo per i finanziamenti rateali in corso, salvo diversa indicazione del cliente.

Rispetto agli interventi di medio periodo, Banco BPM vuole confermare la sua vicinanza ai clienti e valutare le migliori soluzioni di finanziamento per fronteggiare le ripercussioni dell’emergenza. La banca ha infatti messo a disposizione un plafond creditizio di 3 miliardi di euro per sostenere la liquidità di aziende appartenenti a tutti i settori di attività economica, senza limiti dimensionali di fatturato e operatori del Terzo Settore.

Oltre a tale iniziativa, Banco BPM valuterà:

  • la possibilità di erogare finanziamenti a medio/lungo termine, anche attraverso un parziale consolidamento e rifinanziamento delle esposizioni a medio/lungo termine in essere;
  • l’adesione a moratorie di Sistema o a moratorie bilaterali, sulla base delle specifiche esigenze determinate dall’emergenza sanitaria in corso.

Accanto a questi interventi, Banco BPM ha predisposto una serie di semplificazioni operative, che saranno progressivamente rilasciate, per rendere la gestione delle operazioni a distanza ancora più rapida ed efficiente, valorizzando i canali digitali anche per la clientela business.

Una volta superata l’emergenza sanitaria, ci vorrà del tempo per tornare alla normalità. Il supporto di Banco BPM alle imprese in difficoltà e gli interventi governativi finora attuati sono comunque un segnale incoraggiante che, si spera, possa accelerare la ripresa economica del Paese.

... e per i professionisti

Banco BPM mette a disposizione dei professionisti appartenenti alle varie categorie un plafond di 1 miliardo di euro di finanziamenti per fronteggiare la situazione di difficoltà determinata dall’emergenza Covid-19. Al plafond possono aderire coloro che sono iscritti a tutte le casse di previdenza dei professionisti.