Assicurazione mutuo prima casa: come calcolare un preventivo?

Chi si appresta a richiedere un mutuo per l’acquisto della prima casa deve considerare che sarà necessario pensare alla polizza sulla casa ed eventualmente anche ad altre tipologie di coperture assicurative.

Se da un lato la legge prevede obbligatoriamente che l’immobile oggetto del mutuo abbia una copertura assicurativa, dall’altro il mutuatario deve considerare l’opportunità di accendere una polizza in grado di tutelarlo qualora si trovasse in difficoltà nel rimborsare le rate del finanziamento. 

Diverse sono le tipologie di assicurazione che coprono differenti rischi, ognuna soggetta al proprio specifico regolamento. Vediamo dunque in cosa consiste l’assicurazione per il mutuo della prima casa, quali polizze sono obbligatorie e quali invece facoltative, quali tipologie di danni possono coprire, quanto costano e qual è la loro durata.

Esistono tre principali tipologie di assicurazione: la polizza scoppio e incendio, la polizza sulla vita legata al mutuo e la polizza a protezione credito (CPI). Soltanto la prima è obbligatoria per legge, mentre le altre sono considerate facoltative.

Acquisto o ristrutturazione?

Polizza per scoppio e incendio

La polizza per scoppio e incendio offre una copertura assicurativa nel caso in cui l’immobile venga danneggiato da scoppi o incendi. In particolare, nel caso del mutuo, solitamente l’immobile garantito è quello individuato dall’ipoteca.

Questa tipologia di polizza ha dunque lo scopo di proteggere il patrimonio di chi le sottoscrive nel caso in cui l’immobile ipotecato subisca danni dovuti a incendi o scoppi ed eventualmente ad altri eventi fortuiti.

Si tratta di un’assicurazione obbligatoria e copre l’acquirente sia nel caso in cui l’evento dannoso si sia verificato specificatamente nella sua abitazione, sia che abbia colpito l’edificio in cui si trova l’appartamento ipotecato. La compagnia assicuratrice interviene rimborsando le spese di ricostruzione, così che il proprietario dell’immobile non debba affrontare ulteriori esborsi e possa continuare a sostenere solo il costo della rata prevista dal mutuo.

Secondo la normativa vigente l’acquirente non è obbligato a sottoscrivere necessariamente l’assicurazione proposta dalla banca, ma può scegliere la compagnia assicuratrice che gli offre le condizioni più vantaggiose e convenienti. In questo caso la polizza deve rispettare i requisiti di copertura stabiliti dall’ente finanziatore.

Polizza vita legata al mutuo (TCM)

La polizza vita legata al mutuo è una forma di garanzia che interviene in caso di morte dell’assicurato e, al verificarsi di tale evento, prevede l’immediata estinzione del debito residuo. Grazie all’intervento della compagnia assicuratrice, che rimborsa il debito residuo all’ente erogatore del finanziamento, gli eredi del defunto vengono liberati dall’obbligazione.

Polizza a protezione del credito (CPI)

La polizza a protezione del credito offre una garanzia di pagamento legata a diversi eventi della vita del debitore, tutelando sia quest’ultimo sia indirettamente la banca erogatrice del credito.

I rischi coperti da una polizza di protezione del credito possono essere il decesso, l’invalidità permanente oltre una soglia predeterminata, l’inabilità temporanea, il ricovero ospedaliero.

In generale, le compagnie assicuratrici che operano in Italia prevedono, nel caso in cui l’evento impedisca temporaneamente il pagamento delle rate del mutuo, la copertura del regolare versamento per l’intero il periodo in cui l’impedimento persiste. Se l’impedimento ha natura permanente (come nel caso della morte o di disabilità immutabile dovuta a infortuni), verrà invece rimborsato alla banca l’importo residuo del mutuo e gli eredi saranno liberati dal debito.

Quanto costa l'assicurazione per il mutuo della prima casa?

Il costo dell’assicurazione per il mutuo della prima casa varia a seconda della tipologia di polizza sottoscritta, inoltre ogni compagnia assicurativa può offrire prezzi e garanzie differenti.

Il costo dell’assicurazione sul mutuo varia in funzione dell’importo del credito ottenuto o, se è stata sottoscritta in relazione al valore dell’immobile ipotecato, la percentuale viene calcolata su quest’ultimo.

Per una scelta consapevole è possibile scegliere delle polizze garantite dal controllo di legittimità operato dall’IVASS, l’istituto di vigilanza che si occupa di valutare le polizze e le loro clausole contrattuali, nel rispetto delle normative vigenti.

Per individuale quale sia la migliore polizza assicurativa per il mutuo della prima casa si devono considerare alcuni importanti aspetti. Bisogna prima di tutto informarsi sulle tutele offerte, controllando che rispondano alle proprie specifiche esigenze, e sulla presenza e durata delle garanzie accessorie. Il costo della polizza viene inoltre influenzato dai costi di commissione, che devono essere analiticamente verificati in sede di sottoscrizione dell’assicurazione.

È infine fondamentale informarsi sulle clausole di esclusione previste dal contratto assicurativo, ossia su tutti i casi in cui la compagnia assicurativa non interviene, e sulle eventuali modalità di recesso. Generalmente le polizze legate al mutuo non prevedono l’opzione di una cancellazione anticipata, ma nel caso in cui il mutuo venga saldato anticipatamente, potrebbe essere utile capire con quali modalità si possa recedere anche dall’assicurazione.

In ogni caso, prima di sottoscrivere una polizza assicurativa sul mutuo, è necessario chiedere un preventivo, in modo da avere la possibilità di leggere attentamente tutte le clausole previste dal contratto e scegliere quello più congeniale alle proprie necessità.

Qual è la durata delle assicurazioni sul mutuo prima casa?

Ulteriore elemento da considerare nel momento in cui si sceglie una polizza è la durata di validità dell’assicurazione, in modo da tutelarsi al meglio nel caso in cui si verifichi un evento dannoso anche a distanza di tempo rispetto al momento dell’acquisto dell’immobile.

In generale la durata della polizza a garanzia dell’immobile prevede una durata pari a quella del mutuo e il premio di polizza può essere versato in un’unica soluzione oppure pagato annualmente, in base alla soluzione proposta dal singolo tipo di contratto assicurativo.

In conclusione

Le polizze assicurative sono degli strumenti di garanzia del pagamento estremamente utili, che tutelano sia l’acquirente sia la banca che concede il mutuo. Quest’ultimo, infatti, viene spesso stipulato con durata ultra decennale e, nel corso di tale periodo, si corre il rischio di subire danni economici che rendono impossibile il puntuale pagamento delle rate.

Le compagnie assicuratrici, per mezzo delle polizze, consentono di far fronte a diversi tipi di imprevisti.

Prima di scegliere quali polizze sottoscrivere è molto utile informarsi presso varie compagnie assicurative e richiedere diversi preventivi, in modo da valutare la convenienza delle soluzioni offerte (premio assicurativo, coperture, garanzie, modalità di recesso).

 

 

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Per le condizioni economiche di tutte le tipologie di mutuo fare riferimento alle Informazioni Generali sul Credito Immobiliare offerto a Consumatori disponibili anche presso le filiali della banca.

L’erogazione del finanziamento è subordinata alla normale istruttoria da parte della banca. Il credito è garantito da un’ipoteca sul diritto di proprietà o su altro diritto reale avente per oggetto un bene immobile residenziale.

Banco bpm
Acquisto o ristrutturazione?