Come aprire un conto corrente

Il conto corrente è uno strumento utile per gestire la tua moneta, in contanti ed elettronica. Puoi considerarlo come un luogo (virtuale) in cui vengono depositate delle somme.

Scopri tutti i conti

Documenti necessari

I documenti richiesti per l’apertura del conto variano a seconda dell’istituto bancario che hai scelto. In generale vengono richiesti il codice fiscale e un documento di identità in corso di validità (carta di identità, patente, passaporto, etc…).
Al momento dell’apertura del conto, la banca ti sottoporrà a un questionario che serve ad individuare il tuo “profilo”. Si tratta di un adempimento necessario e di default che riguarda la normativa antiriciclaggio.
Potrebbero chiederti anche altri documenti se vuoi usufruire di regimi agevolati (ad esempio l’attestato di iscrizione, se sei uno studente universitario e vuoi aderire ad un’offerta a te dedicata).

Ricorda che un conto corrente viene aperto solo a maggiorenni e che per ottenerlo non devi essere incorso in fallimenti o protesti.

Come aprire un conto corrente in filiale

Il metodo tradizionale (e il più adatto se non sei pratico nell’utilizzo di internet), è quello che prevede l’apertura del conto in filiale. Lì riceverai dei moduli prestampati da compilare inserendo i tuoi dati e selezionando la tipologia di conto da aprire.
Ricordati di portare con te carta d’identità e codice fiscale. Per velocizzare il processo, puoi portare anche le fotocopie dei documenti d’identità.
A volte la banca richiede anche documentazione relativa alla busta paga, al contratto di lavoro o ad altre forme di retribuzione (ad esempio pensione e assegni di vario genere). Questa procedura serve alla banca per tutelarsi dai cattivi pagatori, assicurandosi che la persona che richiede l’apertura del conto abbia la liquidità necessaria per la gestione dello stesso (la giacenza minima deve garantire che i costi non superino i depositi).

Come aprire un conto corrente online

Un conto corrente online può essere gestito in modalità internet banking oppure addirittura in mobile banking: potrai quindi accedere al tuo conto e gestirlo anche da smartphone e tablet.
I documenti richiesti per aprire un conto corrente online sono gli stessi richiesti quando lo si apre in filiale. Spesso la sottoscrizione dei documenti per l’apertura del conto in questi casi è digitale.

Anche i requisiti sono gli stessi: devi essere maggiorenne e non devi essere incorso in fallimenti o protesti.

Concretamente, per aprire il conto corrente è sufficiente accedere al sito della banca prescelta. Procedi poi, secondo i passi guidati, all’iscrizione e alla creazione vera e propria del conto.

Tutto il materiale di riferimento verrà poi inviato all’indirizzo da te indicato in fase di registrazione, via posta o corriere.

Bonifici urgenti e istantanei

Chi ha fretta di pagare un bonifico bancario ha la possibilità di scegliere la formula del bonifico urgente. Questa transazione prevede delle commissioni variabili da una banca all’altra, ma consente di trasferire il denaro in giornata, invece di aspettare i due giorni lavorativi previsti per il bonifico tradizionale.

Dal 2017 alcune banche hanno iniziato a proporre ai clienti una soluzione ancora più rapida, il bonifico istantaneo. In questo caso i tempi di attesa sono davvero rapidi, perché bastano pochi secondi per trasferire l’importo sul conto corrente del destinatario.

Il bonifico istantaneo è possibile solo se la transazione è inferiore a 15.000€ e ad oggi le banche che propongono questo tipo di pagamento sono sempre di più. Anche le banche del Gruppo BPM aderiscono al nuovo servizio, a fronte di commissioni davvero convenienti.

Banco bpm
Tanti conti correnti per tutte le esigenze