Come calcolare il mutuo sulla prima casa?

Hai deciso di acquistare casa per non pagare un affitto e investire sul tuo futuro? Se la risposta è SI, senz’altro ti starai chiedendo come calcolare il mutuo sulla prima casa e quale sia il procedimento per richiederlo.

In questo articolo cercheremo di rispondere a queste domande e di fornirti la miglior spiegazione possibile su come calcolare il mutuo.

Acquisto o ristrutturazione?

Calcolare il mutuo sulla prima casa

Una volta deciso di acquistare casa e magari aver iniziato a visionare diversi immobili per scegliere quale fa al caso tuo, è arrivato il momento di calcolare l’importo del mutuo da richiedere e l’importo della rata che puoi sostenere.

Per conoscere l’ammontare della cifra da rimborsare è indispensabile essere a conoscenza di due fattori fondamentali:

  • TAEG: tasso annuale effettivo globale, ovvero il costo da pagare all’istituto di credito perché ti venga concesso il mutuo. In parole più semplici gli interessi che pagherai alla banca e i costi accessori del mutuo.
  • Numero di anni per cui sei disposto a pagare mensilmente una rata di mutuo.

Qualora non sia possibile conoscere il TAEG perché non hai a disposizione tutti gli elementi che determinano questo indicatore, puoi utilizzare il TAN (Tasso Annuo Nominale) per calcolare quantomeno l’importo della rata del mutuo. Questo ultimo fattore non tiene conto delle spese accessorie quali ad esempio spese di perizia e di istruttoria pratica, assicurazione  contro il rischio di scoppio e incendio, imposte, spese incasso rata. In questo articolo puoi scoprire come calcolare TAN e TAEG in relazione al mutuo.

Le rate di ammortamento mutui sono le parti in cui viene suddivisa la quantità di interessi e capitale dovuta. Le rate vanno versate a intervalli determinati e costanti, solitamente mensili.

Ogni rata prevede una quota capitale corrispondente alla ripartizione della quantità di denaro richiesta in prestito e una quota interessi relativa alla redistribuzione del tasso di interesse applicato al finanziamento per tutta la durata del periodo di rimborso.

Il calcolo della rata non è sempre semplice e intuitivo, ma la buona notizia è che esistono diversi strumenti online, spesso messi a disposizione dalla singola banca, per calcolare la rata di mutuo in modo facile ed immediato.

Banco BPM presenta sul proprio sito internet la possibilità di calcolare la rata del mutuo per l’acquisto della casa sia nella versione a tasso fisso sia in quella a tasso variabile consentendo di impostare l’importo richiesto e la durata del periodo in cui rimborsare il mutuo.

Inoltre, se attivi un mutuo per un tempo più ridotto pagherai meno interessi e quindi l’importo totale da restituire sarà più basso.

Vediamo ora cosa sapere sul calcolo della rata sul mutuo.

Calcolare la rata sul mutuo

Contrarre un mutuo comporta il pagamento di una rata mensile e per questo è opportuno calcolare, anche solo in modo indicativo, a quanto la rata potrebbe ammontare.

Anzitutto è bene sapere che, in generale, la rata mensile del mutuo non deve superare il terzo del reddito disponibile di chi richiede il mutuo.

Se invece il mutuo viene richiesto nella formula cointestato, va calcolato un terzo della somma di entrambi i redditi di coloro che vogliono farsi intestare il mutuo stesso.

Ecco due esempi pratici per capire meglio:

Mutuo intestato a una singola persona

  • Stipendio 1.500 € al mese, rata uguale o inferiore a 500 €

Mutuo cointestato

  • Somma stipendi dei due possibili cointestatari € 3.000 al mese, rata uguale o inferiore a 1.000 € mensili.

Questi sono solo esempi di possibile rata del mutuo prima casa da pagare, per calcoli esatti è possibile ricorrere all’utilizzo di diversi tool online chiamati anche calcolatori online di rata, che funzionano su algoritmi matematici precisi che partono dal piano di ammortamento scelto incrociando le variabili.

In alternativa potete rivolgervi al vostro istituto di credito di fiducia e chiedere un preventivo per mutuo prima casa, con la possibile rata mensile da pagare.

I fondamentali parametri per il calcolo della rata del mutuo sono:

  • valore dell’immobile
  • importo del mutuo
  • finalità del mutuo (mutuo prima casa)
  • durata del rimborso del mutuo
  • numero delle rate da pagare
  • tasso di interesse

Ora che abbiamo visto come calcolare il mutuo sulla prima casa e come calcolare la rata sul mutuo, vogliamo anche darti alcuni suggerimenti su come provare a pagare meno spese.

Come pagare meno spese sul mutuo

Si sa che le spese sul mutuo sono sempre da calibrare attentamente sulla base dei propri guadagni e delle proprie spese fisse, per questo vogliamo anche suggerirti come pagare meno spese sul mutuo sulla prima casa.

Il primo consiglio è quello di scegliere l’opzione con una durata non troppo lunga e quindi con meno rate mensili da pagare.

Il secondo consiglio è quello di finanziare l’acquisto della casa possibilmente con una quota dei propri risparmi, così da poter richiedere un mutuo inferiore e solo per la differenza che mancherebbe al costo totale della casa.

Ora che sai come calcolare la rata del mutuo prima casa, perlomeno in maniera indicativa, non ti resta che contattare l’istituto di credito e procedere alla richiesta ufficiale.

 

 

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Per le condizioni economiche di tutte le tipologie di mutuo fare riferimento alle Informazioni Generali sul Credito Immobiliare offerto a Consumatori disponibili anche presso le filiali della banca.

L’erogazione del finanziamento è subordinata alla normale istruttoria da parte della banca. Il credito è garantito da un’ipoteca sul diritto di proprietà o su altro diritto reale avente per oggetto un bene immobile residenziale.

Banco bpm
Acquisto o ristrutturazione?