Conto online: news e approfondimenti

Cos’è il bollettino RAV e come pagarlo tramite il conto online

Il bollettino RAV serve per pagare tutte le somme iscritte a ruolo, ovvero le somme non ancora pagate, e la riscossione può riguardare tasse e contributi oppure un pagamento ordinario, come l’iscrizione all’albo di un ordine professionale. La buona notizia è che non bisogna per forza fare la fila in banca o alla posta, perché si può pagare anche online.

Aprire un conto online per il trading

Aprire un conto trading con un broker online è una procedura semplice. Tuttavia quando si compie questa scelta bisogna avere ben chiare in mente alcune indicazioni legate alla natura complessa del servizio che stiamo per sottoscrivere

Cassetto fiscale: cos’è e come accedere

Il cassetto fiscale è una sorta di “faldone digitale” che raccoglie tutte le nostre informazioni fiscali, dai dati anagrafici allo storico delle dichiarazioni dei redditi e delle tasse che abbiamo pagato.

Bollettino MAV: cos’è e come pagarlo online

Con il bollettino MAV si possono pagare le somme dovute ad una determinata organizzazione o ente pubblico ed è utilizzato di frequente dalle Università. Il vantaggio è quello di poter pagare anche presso una banca diversa da quella del creditore.

A cosa serve il codice token della banca

Il token è un dispositivo fisico di sicurezza che si presenta come un oggetto di piccole dimensioni dotato di display: il suo utilizzo è necessario per accedere al proprio conto corrente ed effettuare le transazioni online.

Abbonamento ATM per studenti e under 26: quanto costa e come richiederlo

Muoversi con i mezzi pubblici è una scelta ecologica e conveniente: soprattutto per i giovani e per gli studenti per cui sono previste particolari agevolazioni.

Virus informatici: ecco come difendersi

I virus informatici sono programmi o codici che accedono al computer di un soggetto, senza che questi ne sia a conoscenza o ne abbia dato l’autorizzazione. I metodi attraverso cui attaccano un dispositivo sono diversi: allegati alle mail, documenti in PDF, link non sicuri sul web.

TRN bonifico, a cosa serve e dove trovarlo

Il codice TRN è uno strumento utilizzato per identificare i bonifici bancari e per verificarne la correttezza. Composto da 30 caratteri alfanumerici, il codice è entrato in uso in concomitanza con i bonifici Sepa, introdotti per armonizzare i pagamenti in euro nei Paesi dell’Unione Europea e nell’area Sepa.

Tempi e costi di un bonifico all’estero

Alla maggior parte delle persone non capita spesso di dover fare un bonifico internazionale, ma può essere necessario, in caso ad esempio di acquisto di beni o servizi all’estero o per i tanti genitori che vogliono dare una mano ai figli che vivono fuori dall’Italia e che devono quindi imparare a inviare soldi all’estero.

Risparmiare sulle bollette è possibile: ecco come fare

Le bollette di luce, acqua, gas e telefono sono spese che incidono molto sul bilancio di una famiglia. Si tratta di servizi essenziali, di cui ormai non si può fare a meno:

PSD2: ecco cosa prevede la normativa sui servizi di pagamento

Negli scorsi mesi è entrata in vigore la nuova normativa sui servizi di pagamento, conosciuta col nome di PSD2. È iniziata quindi l’era dell’open banking, con maggiori possibilità di scelta per gli utenti, più sicurezza e commissioni bancarie contenute.

Pagamento dell’F23 online con l’internet banking: ecco come fare

Il pagamento dell’F23 online è un modo intelligente per versare allo Stato alcune imposte e sanzioni, senza doversi recare allo sportello bancario o alla posta. La compilazione del modello di pagamento è semplice e intuitivo e in pochi minuti si può concludere l’operazione.

Limite pagamento in contanti: ecco cosa dice la legge

La legge di stabilità del 2016 ha imposto un limite per il pagamento in contanti di 3.000 euro, superiore quindi al limite di 1.000 euro in vigore precedentemente. Ciò significa che il limite per i contanti è oggi compreso tra i 1.000 e i 2.999,99 euro ed i pagamenti al di sopra di 3.000 euro dovranno essere eseguiti tramite una delle seguenti modalità: bonifico bancario, assegno circolare, carta di credito oppure carta di debito (bancomat).

Come risparmiare sulla spesa in 8 mosse

Gestire in maniera intelligente il proprio denaro, significa anche risparmiare sulla spesa e magari mettere da parte un po’ di soldi per spese future. Risparmiare però non significa soltanto spendere meno o ricercare prodotti necessariamente a buon mercato, ma piuttosto mettere in pratica semplici comportamenti che rendano il consumatore più consapevole delle proprie scelte e sempre attento agli sprechi.

Come risparmiare i propri soldi: 4 consigli da seguire

L’esigenza di risparmiare è sempre più avvertita, ma mettere da parte il denaro è un’impresa ardua. Molti pensano che per risparmiare sia necessario acquistare meno, questo però non è sempre vero perché, ad esempio, al supermercato basta fare attenzione alle offerte per comprare lo stesso numero di prodotti spendendo meno.